Giovane ragazza muore nel napoletano per il maltempo

Il maltempo uccide ancora, quasta volta nel napoletano
Una giovane donna di 23 anni, Valeria Sodano, è morta nel napoletano per il maltempo. E così la furia degli elementi uccide ancora e questa volta a morire è stata una ragazza travolta da un fiume di fango  a Polena Trocchia, in provincia di Napoli.
La sfortunata ragazza, stava tornando a casa con la sua auto, in compagnia di una amica che si è salvata, quando in via del Cimitero, una strada in forte pendenza che  proviene dalle falde del Vesuvio, si è vista parare davanti un fiume di fango e detriti che, in breve, sommergeva la sua auto. Per cercare scampo, le due amiche scendevano dall’auto ma Valeria Sodano si è trovata dal lato sbagliato della sua vettura ed è stata presa in pieno dalla melma che l’ha trascinata sotto la macchina dove è rimasta incastrata.

E per lei non c’è più stato nulla da fare, nonostante le grida della sua amica che attiravano l’attenzione degli abitanti delle case vicine che subito   chiamavano i soccorsi. Sul posto è intervenuto, prontamente, anche una guardia giurata che abita in una casa delle zona, ma non è riuscito a liberare la ragazza dal fango. Solo dopo che la pioggia era cessata, si è potuto recuperare la sventurata Valeria che è stata portata in ospedale dove è giunta già priva di vita.
L’amica della vittima è riuscita a salvarsi aggrappandosi con tutte le sue forze al cancello di una vicina casa. Ora, oltre ad aver riportato varie contusioni,  è sotto shock  per aver assistito inerme alla morte della sua amica.

Fine tragica per una giovane ragazza che ha avuto la sfortuna di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato e anche quando è scesa dall’auto, si è trovata senza alcuna protezione, a dover affrontare un fiume di fango che ha avuto ragione di lei in pochi istanti.

WebWriter