I Borgia, la serie tv scandalo di Sky

i borgia

Grande attesa per la nuova serie tv in onda su Sky Cinema1 HD. I Borgia, serie tv incentrata su sesso e intrighi nel papato è stata punto di dibattito per le scene troppo crude.
I primi due appuntamenti della serie andranno in onda domenica sera alle ore 21. La serie tv è costata circa 30 milioni di dollari, tra le più costose di sempre.
I contenuti di “I Borgia” sono stati molto criticati, in quanto molto cruenti e spietati, immagini a dir poco spregiudicate, diverse scene di violenza e sopratutto scene di sesso esplicito piazziate quasi ovunque.
Il creatore della serie, Tom Fontana, racconta per Panorama.it alcuni suoi punti di vista.
La serie tv osa raccontare la storia dei Borgia come nessuno aveva mai fatto prima. I Borgia vengono paragonati alle famiglie mafiose e anche le vicende che si susseguono sono molti simili se non parallele. La storia ha inizio nel 1942, anno in cui l’Italia era suddivisa in tanti stati in lotta tra loro. Il principale era lo Stato Pontificio. E’ qui che troviamo Rodrigo Borgia, personaggio principale della serie e punto di nascita di tutti gli intrighi. Uomo senza scrupoli e senza pudore, porta la depravazione e l’illegalità nella casa del Vaticano. Tra imbrogli e inganni, Rodrigo riesce a diventare Papa con il nome di Alessandro VI. Rodrigo si servirà dei suoi tre figli per raggiungere le sue ambizioni.
Nella prima puntata i primi personaggi che si evincono sono proprio Rodrigo e Cesare Borgia, uno dei figli maschi. Giovanni e Lucrezia rimangono nell’ombra ma presto faranno la loro parte.
La serie tv, dato le forti scene di sesso e immoralità, può essere trasmessa in Italia solo dalla tv satellitare. L’attesa si fa sentire, e siamo sicuri che gli ascolti saranno dei migliori.

WebWriter