Il dittatore: Megan Fox una prostituta ironica

Megan Fox

La bella Megan Fox finalmente sente di aver preso parte ad un film che riesca a far uscire la sua reale personalità. L’attrice hollywoodiana ha partecipato alla nuova pellicola di Sacha Baron Cohen, Il dittatore, che prende un pò in giro proprio questa figura politica. L’attore comico ha voluto al suo fianco, per un cameo, la bella Megan Fox che ha potuto liberarsi dai panni della gelida e della snob che ha sempre interpretato in altre pellicole.

L’attrice insomma sente finalmente di aver dato una svolta alla sua carriera di attrice, con il Il dittatore ha potuto dare sfoggio anche della sua grande ironia, che poi è l’aspetto più importante del proprio carattere. In questi anni si è sentita quasi imprigionata nei vari ruoli che le hanno sempre affibiato, doveva insomma mantenere quell’aria austera ed algida che non fa parte di lei.

Con Il dittatore e grazie a Sacha Baron Cohen ha potuto in un certo senso liberarsi dai suoi vecchi personaggi, interpretando questa volta una prostituta ironica che fa della comicità la sua arma migliore. Non vi aspettate insomma una Megan Fox supersexy dallo sguardo che uccide che abbiamo sempre conoscuto nei suoi film precedenti, qui finalmente l’attrice ha potuto misurarsi con l’ironia, la comicità che è il vero sale della vita. La Fox spera che con questo piccolo ruolo ne Il dittatore, che uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 15 giugno, la sua carriera prenda una piega diversa, indirizzandola verso personaggi più divertenti e meno freddi.

Luca M.