Il Napoli sulle tracce di Pepito Rossi


Il Napoli è sulle tracce di Pepito Rossi e De Laurentis è decisamente intenzionato a riportare l’attaccante del Villareal in Italia.  Il presidente del Napoli è rimasto decisamente impressionato dal giocatore, tanto che ha voluto conoscerlo di persona, seppur telefonicamente, così come ha già avuto uno scambio di idee con il presidente del Villareal,  Fernando Roig.

Del resto, il Napoli è una delle poche società in grado di potersi permettere certi lussi, se vogliamo, perché, tra le squadre di vertice, e non solo tra queste, e non solo in Italia ma anche in Europa, è forse l’unico club virtuoso che chiude ormai da anni il bilancio in attivo. Un club senza debiti, in prospettiva Fair Play finanziario, è un club di tutto rispetto, oltra al fatto di poter contare su oltre sei milioni di tifosi sparsi in ogni dove.

Le opzioni per portare  Rossi sotto l’ombra del Vesuvio sono diverse, e tutte in un certo qual senso legate al futuro di Lavezzi, al centro di tante attenzioni, almeno quelle riportare dalla stampa, ma che in effetti non hanno visto, fino a questo momento, nessuna reale offerta presentata al Napoli, offerta che, ricordiamo, deve essere di almeno 32 milioni di €, altrimenti il ragazzo da Napoli non si muoverà.

Quindi, nel caso Lavezzi dovesse partire alla volta dell’Inter o del City di Mancini, il Napoli si precipiterebbe immediatamente su Rossi per  metterlo a diposizione di Mazzarri da subito; nel caso questa famosa e fantomatica, sotto certi aspetti, offerta non arrivasse, la seconda opzione prevede l’arrivo di Rossi a gennaio, altrimenti se ne riparlerebbe, senza ulteriori indugi, l’anno prossimo.
Certo che, un tridente  Cavani-Lavezzi-Rossi farebbe sognare i tifosi napoletani e consentirebbe al Napoli di poter puntare con maggiore autorevolezza allo scudetto e, inoltre, consentirebbe alla squadra di Mazzarri di fare la sua bella figura anche in Europa.

WebWriter