Il Napoli supera l’Udinese al San Paolo per 2 a 0

Lavezzi, l'attaccante del Napoli è tornato al gol nella gara interna contro l'Udinese.
Nel turno infrasettimanale, il Napoli supera l’Udinese al San Paolo per 2 – 0.  Si è trattato di un bell’incontro, condotto dagli azzurri con piglio ed autorità in particolar modo nel primo tempo,  e con la concentrazione e determinazione giuste. Evidentemente, i risultati un po’ deludenti delle ultime gare, hanno caricato gli uomini di Mazzarri che hanno saputo metterci  la giusta “ferocia agonistica” come diceva lo stesso Guidolin  al termine dell’incontro.
Solo in un paio di occasioni l’Udinese si è fatta seriamente viva in area del Napoli, ma un superlativo De Sanctis ha  saputo opporsi con efficacia alle due conclusioni da fuori area, conclusioni che poi sono state le sole e vere occasioni degli uomini di Guidolin.

Dal canto suo il Napoli ha condotto la partita con autorità e, se non è riuscita a  chiudere l’incontro con un punteggio  più rotondo, lo deve solo alla precipitazione e all’imprecisione dimostrata in alcune occasioni capitate nella seconda frazione di gioco.
E’ Lavezzi ad aprire le marcature a conclusione di una triangolazione con Cavani, con una  mezza  rovesciata,  che non dava ad Handanovic la possibilità di intervenire. Il Raddoppio era di Maggio che di testa metteva in rete un traversone su calcio piazzato. Tra il primo e il secondo gol, era lo stesso Handanovic a negare per due volte a Lavezzi la possibilità di raddoppiare.
Il Napoli, grazie a questo risultato, ha fatto un passo avanti in classifica e ora si è portato a 2 punti dalla vetta e, considerando che tra 10 giorni dovrà affrontare la capolista al San Paolo, potrebbe puntare anche al sorpasso.

A fine partita, un piccolo giallo. Mazzarri che si era presentato ai microfoni di Sky per le solite interviste, dopo aver aspettato un paio di minuti,  è andato via  disertando le solite interviste di rito di fine gara e, come lui, tutti i giocatori del Napoli, fatta eccezione per Lavezzi a bordo campo, a fine partita.
L’addetto stampa del Napoli ha precisato che non si tratta di nessun silenzio stampa, ma semplicemente che per oggi allenatore e giocatori sarebbero rimasti in silenzio.

WebWriter