Imma Battaglia attacca Gianna Nannini: “Non hai mai fatto nulla per la comunità gay”

Imma Battaglia si è scagliata duramente contro la celebre rockstar italiana Gianna Nannini perché ha dichiarato durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera di aver lasciato l’Italia alcuni anni fa per andare a vivere Londra perché nel nostro Paese in quel periodo non c’era nessuna legge sulle unioni civili, né tantomeno sulla stepchild adoption. La rockstar toscana si è unita civilmente con la sua storica compagna Carla in Inghilterra e ha fatto la stepchild adoption per la figlia Penelope. “Faccio i bagagli e cerco una casa in affitto a Londra per viverci – ha scritto nel suo libro autobiografico Gianna – Mi ci trasferisco con Carla e Penelope. Non ci sono leggi, in Italia, che mi garantiscano cosa succederebbe a Penelope se me ne andassi in cielo. Quindi me ne vado in questo Paese, l’Inghilterra, dove sono rispettata nei miei diritti umani di mamma, – ha continuato l’artista – e dove registro anche i miei dischi da trent’anni. Faccio l’unione civile con Carla e la stepchild adoption, perché adesso è questo l’unico vero nucleo familiare di cui posso fidarmi”.

Imma Battaglia – Foto: Facebook

La storica attivista italiana per i diritti gay nonché compagna dell’attrice Eva Grimaldi ha criticato aspramente la cantautrice toscana ai microfoni di Radio Cusano Campus.

L’attivista per i diritti gay Imma Battaglia ha asserito: “La sua posizione è tardiva. Da anni conosciamo le sue amanti e le sue fidanzate. Non ha mai fatto niente, ma dico niente, nessun tipo di attivismo per le lotte che noi abbiamo fatto, ora arriva e dice che la legge in Italia non la tutela. Ma chi sei, ma chi ti credi di essere? Se avesse avuto il coraggio di un Tiziano Ferro, probabilmente noi avremmo avuto una legge migliore. Ora dovrebbe stare zitta. Io sinceramente la trovo veramente fuori luogo – ha continuato Imma -, spero che la gente la boicotti e non vada più ai suoi concerti. È ridicola, non puoi fare queste dichiarazioni politiche quando non hai mai fatto nulla, se non per te stessa”.

E voi che cosa ne pensate di questa vicenda? E’ stata troppo dura o solamente sincera Imma Battaglia?