Javier Pastore presentato ufficialmente dal Paris Saint German

javier Pastore, il nuovo talento argentino alla corte di Leonardo
Il Paris Saint German ha presentato ufficialmente il su ultimo acquisto Javier Pastore, arrivato alla corte di Leonardo per una cifra di tutto rispetto, ben 42 milioni di €.
Una cifra decisamente fuori dall’ordinario, tant’è che ha suscitato una serie di discussioni, si potrebbe dire anche polemiche, in Francia.

Del resto, e questo non vale solo per Pastore, spendere cifre del genere nel particolare periodo di crisi economica mondiale, è alquanto discutibile. Discutibile, se proprio vogliamo dirla tutta, è un eufemismo, in quanto non è pensabile che si spendano tutti questi soldi per una squadra di calcio.
Tornando a Pastore, l’argentino reduce dalla sfortunata trasferta americana in Copa America, si dichiara molto contento di ritovarsi al Paris Saint German.

”Giocare in Ligue 1 non è stato per me come tornare indietro” dice l’ex palermitano, “in quanto questo toneo è ormai paragonabile anche a quello italiano e, comunque, è in concorrenza anche con altri più blasonati. Per quanto riguarda la cifra spesa dal Paris Saint German, si tratta di una trattativa che ha visto di fronte il mio vecchio presidente  Zamparini e il club Francese, e sulla quale io non ho avuto alcuna influenza. Parigi è una citta splendida e ho trovato una società importante. I miei nuovi compagni, poi, sono stati tutti gentili con me e sembra che mi abbiano accolto più che bene.”

Sul ruolo che dovrà poi ricoprire nella squadra parigina, Pastore non si è sbilanciato, in quanto non ha ancora parlato di tattica e della sua collocazione in campo con il suo nuovo allenatore Kombouaré.

“Posso giocare con vari schemi di gioco” dice Pastore, “cosa che facevo anche nel Palermo. Posso giocare dove il mister deciderà di impiegarmi, senza problemi. Ora ho solo bisogno di rimettermi al lavoro per recuperare il gap di preparazione nei confronti dei miei compagni, che sono sicuramente più avanti di me.”

WebWriter