Johnny Depp attacca Amber Heard: “Si dipingeva i lividi sul volto, lei ha abusato di me”

Johnny Depp ha attaccato duramente la sua ex moglie Amber Heard in una dichiarazione ricca di dettagli presentata in tribunale. Il bello e dannato del cinema hollywoodiano ha respinto tutte le gravissime accuse di violenza della sua ex moglie e ha intentato una causa per diffamazione da 50 milioni di dollari.

Johnny Depp e Amber Heard – Foto: Instagram

Uno degli uomini più sexy del pianeta ha contestato tutte le accuse della giovane attrice: “Nego con veemenza le accuse di Ms. Heard, fatte a maggio 2016, quando è entrata in tribunale con lividi dipinti che non possedeva la settimana precedente… erano scherzi malati come defecare sul mio letto e lividi dipinti sulla faccia per simulare le percosse”.

People ha pubblicato altri dettagli raccapriccianti svelati da Depp ai giudici: “Non ho mai abusato della signora Heard o di qualsiasi altra donna. Mescolando anfetamine e farmaci non soggetti a prescrizione con alcool, la signora Heard ha commesso innumerevoli atti di violenza domestica contro di me, spesso in presenza di un testimone di terze parti, che in alcuni casi mi ha causato gravi danni fisici”.

Ha ribaltato le accuse dichiarando che è stata lei che l’ha “colpito e preso a calci (…) gettato oggetti sul mio corpo e sulla mia testa, tra cui bottiglie pesanti, lattine, candele accese, telecomandi televisivi… che mi hanno gravemente ferito”.

Ma non è finita qui. “La mattina dopo averla lasciata il 21 aprile 2016, la signora o uno dei suoi amici ha defecato sul mio letto – ha asserito Johnny -, uno scherzo malato prima che partissero per il Coachella…”.

L’avvocato dell’attrice, Eric George, ha smentito tutte le accuse, affermando l’esatto contrario e aggiungendo: “I tentativi sempre più disperati di Mr. Depp di riprendersi in mano la carriera avviando un contenzioso senza fondamento contro così tante persone una volta vicino a lui (i suoi ex avvocati, ex dirigenti ed ex coniuge) non ingannano nessuno”.