Jovanotti: riparte il tour dopo il crollo del palco

crollato palco Jovanotti

Non è stato sicuramente un periodo semplice per il cantante Jovanotti. Il suo tour stava andando a gonfie vele finché poi non è arrivata la tragedia. Durante la costruzione del palco per il concerto di Trieste, c’è stato un crollo che ha provocato la morte di un giovane operaio, Francesco Pinna. Una notizia che ovviamente ha sconvolto un pò tutti, in primis proprio Jovanotti che ha voluto subito dimostrare il suo grande affetto e dispiacere nei riguardi della famigia di questo ragazzo. Si è trattata di una tragica fatalità, anche se ancora non sono chiare le dimaniche di quest’incidente, si sta lavorando per capire se si è trattato di un errore umano.

Resta il fatto che Jovanotti non è riuscito più ad andare avanti, la morte di un ragazzo che lavorava per potergli garantire il grande spettacolo lo ha scosso davvero tanto. Così l’Ora Tour di Jovanotti è stato sospeso, un modo per rispettare la memoria di Francesco e tutta la sua famiglia. Proprio però quest’oggi è stato comunicato che l’Ora Tour riprenderà a febbraio del 2012. Come si suol dire in questi casi “The show must go on”, lo spettacolo deve continuare e di certo Jovanotti non può permettersi di annullare definitivamente il suo tour, sarebbe una notevole perdita economica. Il cantante però ha dimostrato di essere una persona di grande cuore, consapevole che in questo clima di tragedia non poteva di certo continuare.

Una situazione che poteva accadere a chiunque, non è nemmeno un caso che ci sia stata tanta solidarietà da parte dei colleghi di Jovanotti, tutti uniti nel dolore per la perdita di una giovane vita. Sarà sempre un tour macchiato da questa morte, ma non era possibile non continuare più. Il tempo cura tutta le ferite e probabilmente tra qualche mese, pur essendoci sempre il pensiero per Francesco, si potrà continuare a fare spettacolo senza sentirsi più in colpa. Il 23 dicembre saranno comunicate le nuove date del tour, molte verranno riprese, alcuni potranno anche chiedere il rimborso del biglietto fino al 10 gennaio.

WebWriter