Kate Winslet- Polanski, applausi e risate per la scena cult in “Carnage”

Kate Winslet, la bella e formosa attrice premio oscar di “Titanic”, ritorno sullo schermo con il nuovo film di Roman Polanski, “Carnage”, presentato ieri alla 68esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. Lunghi applausi e fragorose risate sono il risultato dell’approvazione del lavoro del regista e del cast stellare, in particolar modo per una scena in cui Kate vomita nel salotto. “Carnage” è una pellicola divertente ed irriverente, tratta da una pièce teatrale francese di Yasmina Reza: due famiglie, due madri e due padri, cercano di porre rimedio ad uno screzio avvenuto tra i due giovani rispettivi figli. Il film è stato girato in tempo reale, in quanto si recita come a teatro, con una sola macchina da presa e quattro personaggi rinchiusi in una stanza per 79 minuti. In quello spazio angusto si ritroveranno persone perbene che per difendere i figli perderanno le staffe e sfioreranno temi razziali ed antisemiti.

Kate Winslet è solo uno dei premi Oscar presenti nel film; ad affiancarla ci sono infatti Christoph Waltz, Jodie Foster e John C. Reilly. La trama diverge dalla pièce teatrale originale solo alla fine, quando i due ragazzi si riconciliano. La bella “Rose” di Titanic racconta che è stato molto divertente lavorare con Roman Polanski, e che nessuno si è mai fatto problemi per lo scandalo sessuale che coinvolgendolo gli ha imposto di lasciare gli USA. Il film è stato, infatti, completamente girato in un appartamento di Parigi, anche se è ambientato a New York.

In “Carnage”, si ride in più riprese, ma la scena più esilarante e che ha mandato in visibilio il pubblico è stata quella in cui Kate vomita nel salotto dell’appartamento della coppia antagonista, scena destinata a divenire un vero e proprio “cult”. Secondo Kate Winslet, che tiene l’Oscar in bagno per consentire ai suoi ospiti di stringerlo e toccarlo senza problemi, questa scena è stata la più divertente che abbia mai girato. Un cast stellare per Roman Polanski che cerca di “smacchiare” la sua non più candida reputazione.

WebWriter