Lapo Elkann “In collegio ho subito abusi sessuali”

Maria-De-Filippi-chiama-Lapo-Elkann-ad-Amici-12-638x425

Intervistato da Il fatto quotidiano, Lapo Elkann ha raccontato di aver subito abusi quando si trovava in colleggio svelando questo tragico episodio della sua infanzia “Da quando ho compiuto 13 anni ho vissuto cose dolorose che poi mi hanno creato grosse difficoltà nella vita. Cose capitate a me e ad altri ragazzi” ha raccontato il rampollo di casa Angelli “Parlo di abusi fisici. Sessuali. Mi è accaduto, li ho subiti. Altre persone che hanno vissuto cose simili non sono riuscite ad affrontarle. Il mio migliore amico, che era in collegio con me per quasi 10 anni e ha vissuto quello che ho vissuto io, si è ammazzato un anno e mezzo fa”.

Lapo ha poi rievocato il periodo della leva militare a Cuneo. In particolare ha raccontato di essersi picchiato con un volontario di carriera che lo provocava chiamandolo “agnellino di merda” “Sono uscito dalla mensa ed è finita a botte. Non dico che ho fatto bene, i pugni non sono mai una soluzione, ma da quel giorno mi hanno rispettato tutti. Non ero più solo il cognome o la mezza calza senza coraggio, ma Lapo. Il Capitano Valle però non era d’accordo e mi diede qualche giorno di camera di consegna”

Lapo ha poi ricordato lo zio Edoardo, il figlio di Gianni Agnelli, e suo Nonno “A mio zio penso molto spesso. Mi manca” e sul nonno “Era il mio esempio, il mio modello. Pensavo esistesse solo lui. Poi ho capito che il nonno era il nonno e io sono solo io. È giusto così. Oggi non ho più nessuna voglia di essere come lui, il che non vuol dire che non lo rispetti. Però io sono diverso”

valentina