Laura Chiatti “Marco Bocci è la mia anima gemella”

Stuart Weitzman Cocktail Party - Milan 2011 Vogue Fashion Night Out

Intervistata da Vanity Fair, Laura Chiatti parla del futuro sposo Marco Bocci “L’uomo giusto è quello con cui passare tutta la vita, lo riconosci subito. Chi pensa che non esista è perché non l’ha ancora incontrato. Anch’io, prima di conoscere Marco (Bocci, ndr), avevo mille dubbi: saremo compatibili? Basta la passione a tenerci uniti? Invece, quando trovi “lui” senti tutte le voci del mondo che ti dicono “eccolo, è la tua parte mancante” e ti accorgi che lo reputi migliore di te” ha detto l’attrice.

“Ho sempre detto che considero gli attori autoreferenziali e troppo presi dalla propria professione; da questo punto di vista, mi sento un pesce fuor d’acqua: sono piuttosto insicura, recitare è un lavoro che faccio per mantenermi, la vita è un’altra cosa” ha raccontato la Chiatti che a luglio diventerà finalmente la signora Bocci “Ho trovato una persona che, pur essendo un bravissimo attore, la pensa come me. Avere in comune le radici, lo stile di vita aiuta, ci si riconosce profondamente. Io poi ho mantenuto un legame forte con le mie origini, torno sempre dalla mia famiglia, sono una madre più che una zia per i miei nipoti” ha spiegato Laura Chiatti.

Il primo desiderio di entrambi è avere dei figli “Sì, nel senso che non metterei mai la famiglia in secondo piano; non riuscirei mai a star lontano fisicamente dai miei figli o a delegare a qualcuno. Quando succederà mi fermerò, almeno per due anni. Non mi peserà, non vedo l’ora di farlo”.

valentina