L’Inter piazza il colpo a poche ore dalla fine dei giochi: arriva Zarate


L’Inter è riuscita a mettere a segno il colpo che vivacizza un poco il suo, fino ad  ora, deludente mercato, riuscendo a prendere Zarate. Alla fine il coriaceo Lotito ha ceduto alle lusinghe e ha accettato l’offerta di Moratti.

Zarate arriva a Milano con la formula del prestito oneroso fissato a 3 milioni di € con diritto di riscatto di 15 milioni di €. Inoltre, all’argentino andrà un bonus al  decimo assist realizzato e, ancora, il presidente Moratti ha garantito un suo premio personale al quindicesimo gol realizzato da Zarate.

L’Inter aveva abbandonato la trattativa Palacio, vista l’impossibilità di trovare un accordo con il Genova dal momento che tra i due club vi era di fatto una distanza incolmabile tra domanda ed offerta e, quindi, aveva dirottato tutte le sue energie verso la punta di Lotito che, si sa, era in rotta con la Lazio, ma più che con il club, con lo stesso Reja, col quale i rapporti si erano deteriorati ormai da tempo.

Ora Gasperini potrà tirare un sospiro di sollievo. Finalmente ha quella punta che desiderava, visto che il solo Forlan, pur trattandosi di un giocatore di indubbio valore, non era sufficiente a sopportare, da solo, il peso della fase offensiva. L’Inter ha sempre Milito in organico, ma le sue caratteristiche sono diverse e alla squadra di Moratti serviva un attaccante che potesse rivestire anche il ruolo che prima aveva Eto’o.

Ora resta solo da chiarire la posizione di Sneijder, che assicura che resterà all’Inter, almeno ancora  per quest’anno, tuttavia lascia perplessi, o quanto meno interdetti, la dichiarazione rilasciata dalla moglie dell’olandese. “Io seguirò Wesley ovunque egli andrà”.
Una dichiarazione del genere, rilasciata nel momento in cui si parla di un possibile, seppur remoto, addio di Sneijder, è quantomeno curiosa ed è difficile pensare che si tratti solo di una coincidenza.

WebWriter