L’Inter vince il derby ed entra nella lotta scudetto

Inter vince derby

Fino a un mese fa era impensabile che l‘Inter di Ranieri potesse competere per la vittoria finale dello scudetto. I nerazzurri erano in piena zona retrocessione, ma poi qualcosa è cambiato. La cura Ranieri è servita per rigenerare dei campioni che tutti davano ormai per spacciati. Ci è voluto un pò di tempo però per capire la chiave giusta, in effetti anche sotto la gestione Ranieri sono arrivate delle cocenti sconfitte, ma poi la musica è totalmente cambiata. Sei vittorie di fila conquistate nelle ultime partite, un piccolo record che ha consentito all’Inter di avvicinarsi di nuovo alla vetta e soprattutto di arrivare allo scontro diretto contro il Milan con non tantissimi punti di distacco.

In pochi però avrebbero scommesso sull’Inter per la vittoria del derby. Per i bookmakers i rossoneri erano i favoriti assoluti, ma nella maggior parte dei casi capita che la squadra considerata meno quotata per la vittoria riesca invece a stupire. L’Inter ha vinto il derby grazie ad un lavoro non indifferente messo in atto da Ranieri. Il furbo allenatore romano ha capito che le grandi squadre vanno affrontate innanzitutto puntando sulla difesa. Diciamo che indubbiamente le cocenti sconfitte subite negli altri big match sono servite per trovare la chiave giusta per la vittoria. Proprio Samuel e Lucio sono stati dei veri muri invalicabili, dove Ibrahimovic e Pato hanno sbattuto costantemente senza trovare la via del gol.

Come in tutte le favole che si rispettino alla fine è arrivato il solito “Principe” a risolvere la storia. Diego Milito è tornato ed è impensabile come fino a poco tempo fa quest’attaccante sbagliasse gol davvero banali. L’attaccante argentino è il simbolo della rinascita nerazzurra, della cura Ranieri, un allenatore che non ha mai voluto tagliare le gambe ai suoi campioni, consapevole che avrebbero ritrovato prima o poi la loro strada. L’Inter quindi vince il derby con un gol di Milito e si proietta anche nella lotta scudetto. La Juventus è a soli sei punti di distacco, ora sognare è di nuovo possibile.

WebWriter