Luca Giurato denuncia chi lo investì con il risciò

LUCA GIURATO

LUCA GIURATO

Luca Giurato intervistato da Diva e Donna racconta la situazione dopo l’incidente avvenuto a Villa Borghese qualche settimana fa, quando un risciò lo investì mentre passeggiava con la sua famiglia. Il giornalista fu ricoverato in ospedale e ora è in convalescenza, non appena il fatto era avvenuto aveva raccontato così la dinamica dell’incidente al Messaggero “Alle mie spalle ho sentito all’improvviso un botto e un urto incredibile” aveva rivelato Giurato “Per fortuna i soccorsi sono arrivati immediatamente perché non riuscivo ad alzarmi per il forte dolore alle due anche, al gomito sinistro e al piede destro” aveva detto. Oggi al settimanale Diva e Donna diverse settimane dopo l’incidente a Villa Borghese il giornalista rai racconta quanto accaduto e rivela di voler denunciare chi lo investì “A Villa Borghese ci vado tutte le domeniche con mio figlio Furio e mio nipote Diego di otto anni” aveva spiegato il re delle gaffe

“Mangiamo, giochiamo a pallone, poi io vado a fare la mia solita marcia come Abdon Pamich” ha rivelato “Sono fissato per lo sport. L’unico inconveniente, perdona la vanità, è che mi fermano per fare le foto e non si dovrebbe mai fermare uno che marcia” ha raccontato Luca Giurato che ha anche di voler denunciare i due turisti che lo investirono mandandolo in ospedale “Un malese, credo, e un’europea” ha raccontato Giurato “La polizia ha le loro identità: voglio denunciarli. Ho ammirazione per l’Estremo Oriente, ma devono imparare a campa’”. “Frattura e distorsione al piede sinistro, tendine acciaccato. Sono pieno di bozzi. Un mese di prognosi. Dovrò portare ancora un po’ questo splendido gambale. L’incidente ha dato una grande carica, più voglia di fare, sfidare gli anni che passano. Soffro un po’ il fatto di dover stare fermo ma, alla sensazione minima di depressione, reagisco di brutto. Cerchi di fregarmi, ma ti frego io”

valentina