Lucio Rizzica vs Selvaggia Lucarelli: volano insulti e offese su Facebook

Lucio Rizzica si è scagliato duramente e aspramente contro la famosa blogger e opinionista tv Selvaggia Lucarelli in un lungo posto condiviso sul suo profilo Facebook. Il giornalista di Sky Sport ha attaccato la giurata di Ballando con le stelle 2017, prendendo come spunto un articolo scritto dall’ex moglie di Laerte Pappalardo su Melania e Donald Trump pubblicato su Il Fatto Quotidiano.

Lucio Rizzica e Selvaggia Lucarelli – Foto: Facebook

Il titolo del post social di Lucio è piuttosto duro: “QUELLA SICUMERA IDEOLOGICA, COSÌ STUPIDA E SELVAGGIA…”.

Il giornalista di Sky Sport ha così esordito: “Sul Fatto Quotidiano, l’incorreggibile Selvaggia Lucarelli legge a suo modo la mano nella mano negata pubblicamente da Melania a Trump e con una sicumera invidiabile emette sentenze, dal suo punto di vista inattaccabili. La Lucarelli – solida e snob esperta dei ca..i degli altri – sputa le sue certezze tradendo tuttavia il proprio ideologico e avvelenato odio per Donald Trump. Ecco alcuni passi della psicanalisi da centro commerciale che la arrogante e presuntuosa Selvaggia ha effettuato alla coppia della Casa Bianca senza fattura, ma soprattutto senza averli mai ospitati sul lettino di un suo fantomatico (quanto ipocrita) studio […]”.

Per poi continuare: “C’è differenza fra disprezzo e fastidio o pure inadeguatezza a una vita scandita dall’agenda della segreteria di stato e dalle guardie del corpo. Ma la Selvaggia che disprezza il mondo solo perché lo vorrebbe a sua immagine e somiglianza non la coglie. Fastidio è – ad esempio – leggere tante sue ca…te espresse senza il beneficio del dubbio e strapagate solo perché è gnocca e di sinistra. Il disprezzo è quello che lei mostra verso tutti quelli che attacca e che sistematicamente vuole annichilire, maleducatamente e spocchiosamente, esattamente come fa in tv. Chiedere alla Parietti. Verso la quale io nutro fastidio, ma che la Lucarelli ha dimostrato a Ballando di disprezzare. Ognuno mostra ciò che ha. Selvaggia pare abbia nel sangue solo veleno. Con lo stesso metro io potrei chiedermi chissà che cazzo le avranno fatto mai passare quando era piccola…”.

Ha poi concluso così il suo post: “Una sola domanda. Ma la Selvaggia ogni tanto, invece di scrivere dei ca..i degli altri e fare la figa acida, due piatti li lava a casa o si rovina lo smalto? No, perché – come lei – io pure cresco un figlio da solo. Ma non solo non mi strapagano per dire ca…te e spargere veleno su tutti quelli che stanno sulle palle alla sinistra con la Visa, ma soprattutto a casa mia cucino, stiro, faccio l’insegnante, il papà e i piatti li lavo da me. IO”.

La mamma vip e conduttrice radiofonica Selvaggia Lucarelli ha replicato sempre su Facebook: “Raramente, in fatto di insulti sul web, c’è ancora qualcosa che possa stupirmi. Qualcuno è riuscito a sorprendermi per la veemenza gratuita, per i contenuti e perché si tratta di un giornalista di Sky Sport, non di un ragazzino che non ha ancora imparato a stare al mondo. Il pretesto è stato un mio pezzo ironico uscito su Il Fatto su Melania Trump e quella sua faccia perennemente inca….a, quella mano che nega al marito nelle occasioni ufficiali. Bene, il giornalista Lucio Rizzica, partendo da quel pezzo, ha scritto un post su Facebook che è un concentrato d’odio nei miei confronti e nei confronti del sesso femminile che francamente mi ha lasciata basita. Ora, passi scrivermi figa acida, che meriterei due calci in c…, che sono strapagata per scrivere ca…te sul mio giornale per e solo perché sono gnocca di sinistra (giuro, l’ha scritto). Passi che mi definisca più volte stupida o esperta dei ca..i altrui, una che ha veleno nel sangue, donnicciuola e così via, ma sono altri i passaggi ad essere veramente inquietanti. […]”.

Selvaggia ha poi concluso: “Ora, di cose gravi sul web ne ho lette, ma questo post è un concentrato di messaggi sessisti e pericolosi. Detti da un GIORNALISTA. Un giornalista che non leggevo, ma sapete come ho scoperto questo pezzo? Perché è stato condiviso sul solito gruppo di bulli Pastorizia never dies. E ne sapete un’altra? Il buon Lucio Rizzica, che non è proprio un quindicenne, naturalmente è un membro di quel bel gruppetto in cui fra le tre cose, tutti i giorni, si ride della morte degli sportivi di cui il buon Rizzica magari parla a Sky Sport. Che degrado. Che schifo amiche e amici miei. E mi spiace per Sky, perché alcuni dei giornalisti che più amo e stimo lavorano lì dentro e con questo essere qui non hanno nulla a che fare. P.s Naturalmente anni fa il giornalista ci provava con la donnicciuola”.

Lo scontro social tra i due giornalisti prosegue e il popolo del web si divide. C’è chi accusa Lucio di essere sessista e maschilista e chi invece difende la sua critica al vetriolo nei confronti di Selvaggia, come le avvocate Maria Grazia MasellaDonatella Squillace.