L’uomo italiano del nuovo millennio? Casalingo e predatore… ma con il trucchetto…

L'italiano del nuovo millennio, predatore, ma con l'aiutino...

Il nuovo maschio italiano? Un casalingo disperato? O una cacciatore temerario?
In visione della Giornata mondiale delle Salute Sessuale sono state fatte delle ricerche sotto forma di sondaggi per capire la salute sessuale del maschio medio italiano.
La giornata mondiale della Salute Sessuale si terrà il prossimo 10 settembre a Roma presso l`Istituto di sessuologia clinica, sotto il patrocinio della Fiss, ( federazione italiana di sessuologia scientifica) e dell`Efs, (european federation of sexology). La coordinatrice del progetto è la dottoressa Chiara Simonelli.
Bene, l’83% degli intervistati dichiarano di aiutare volentieri la moglie nelle faccende domestiche dopo il lavoro e di riprendere il luoro maschile di predatore selvaggio sotto le lenzuola. Questo l’identikit del maschio italiano del nuovo millennio: casalingo di giorno, selvaggio di notte. Sì, ma col trucco.

L’indagine effettuata su un campione di 750 persone, di cui 516 uomini e 232 donne, ha dimostrato che ben il 38% dei maschi virili italiani è ricorso almeno una volta a qualche artefizio farmacologico per migliorare le prestazioni sessuali. E di questi solo il 4% lo ha confessato alla partner. Allora il maschio virile italiano, il classico vitellone amatore indiscusso, è oggi un miscuglio tra una casalinga disperata e un amante impasticcato? Speriamo non sia così…
Certo è che di consumatori le ‘pasticche dell’amore’ ce ne devono avere perché le case farmaceutiche si danno battaglia a suon di pillole blu o simili. Segno che il mercato rende. E molto. L’ultima arrivata nella categoria degli ‘aiutini’ è il Vardenafil che si può assumere in completa discrezione perché si somministra come una normale caramella alla menta. Si scoglie in bocca e il gioco è fatto. C’è solo da sperare che nessuno chieda:” Hai una caramella?”

Non che siano preoccupanti le nuove ricerche: deliniano un uomo sensibile, capace di dare una mano in casa e predatore a letto… se poi ha avuto un piccolo aiuto pazienza, è il risultato che conta!

WebWriter