Maltempo: non si placa il gelo, è allerta gas

maltempo gelo e neve

Il maltempo non sembra voler lasciare la nostra Penisola. L’ondata di gelo e di neve continuerà a tenerci compagnia almeno fino a San Valentino. Una situazione d’emergenza che ha già causato 17 vittime, nella maggior parte dei casi si è trattato dei senzatetto. Sono però stati anche gli incidenti stradali, causati dal ghiaccio e dalle neve sulle varie strade, a mietere qualche vittima. Ecco perché molte autostrade sono state chiuse e si è vietato la circolazione soprattutto ai mezzi pesanti.

Ora la situazione sembra essere abbastanza migliorata, anche se vige lo stato d’emergenza in Abruzzo, dove le nevicate continuano ad essere piuttosto abbondanti. A Roma quest’oggi ci sono state ancora scuole ed uffici chiusi, ma da domani Alemanno promette che ritornerà tutto alla normalità e sarà possibile far ripartire la città. Il sindaco ha avuto non poche critiche per l’incapacità di gestire l’ondata di freddo e neve che hanno colpito Roma negli ultimi giorni, disagi dovuti soprattutto alla mancanza di mezzi idonei per liberare le varie strade dalla neve.

Il maltempo però è sempre presente, quest’oggi ci saranno nuove nevicate al centro-sud, quello però che preoccupa maggiormente è l‘eccessivo consumo di gas, arrivato a 385 milioni di metri cubi e la Russia da qualche giorno ha deciso di tenere semichiusi i rubinetti della Gazprom. Si teme insomma che la necessità eccessiva di gas possa provocare l’intervento sugli interrompibili. E’ chiaro che l’Italia non è mai stata abituata a questo tipo di gelo così prolungato nei giorni.

WebWriter