Maria De Filippi “In passato sono stata presuntosa”

maria-de-filippi_650x435

Maria De Filippi si confida a Il Fatto Quotidiano, in cui parla della sua carierra e dei suoi 52 anni appena compiuti “Non ho mai pensato che avrei lavorato in tv neanche quando conobbi Maurizio” ha raccontato Maria De Filippi “Al princìpio di Amici stavo dietro le quinte e non mi sarei mai sognata di condurlo. Poi Lella Costa andò in maternità, organizzammo dei provini per sostituirla e ci accorgemmo che nessuno si relazionava ai ragazzi come individui. Li trattavano come un gruppone indistinto. La categoria dei giovani. A quel punto decisero di mandarmi in onda, ma rappresentavo un’anomalia e non corrispondevo in alcun modo all’immagine di Canale 5. Secondo i dirigenti non avevo la fisionomia adatta e ci fu un po’ di burrasca. Maurizio (Costanzo, Ndr) venne dissuaso: “Sei impazzito? Non porta neanche gli orecchini”. Tenne duro”.

Maria ha poi confessato alcuni errori fatti in passato “Gli errori che ho fatto mi sono serviti tutti” ha spiegato la famosissima conduttrice “Nel ‘98 ero in un momento di presunzione assoluta. Venivo dai successi di Amici e Amici di sera. Volevo fare qualcosa da sola e convinta fosse la migliore trasmissione che avessi mai ideato, inventai Missione impossibile” ha detto.

“La mattina successiva alla messa in onda, controllando lo share (media del 15%), non ci volevo credere. Un dato inconcepibile. Un fallimento. Mi sentivo bravissima, avevo la scienza infusa e rifiutando la presenza di altri autori e quindi della discussione, toppai. Per capire che mi ero comportata da pirla ci vollero giorni. Quando sbaglio – ed è capitato – me la prendo molto e sempre con me stessa per non aver saputo prevenire l’errore”.

Valentina