“Mel B picchiata da Stephen Belafonte”, lo rivela la figlia della cantante delle Spice Girls

Mel B è stata picchiata dall’ex marito ed ex manager Stephen Belafonte. L’ha rivelato la figlia 19enne della cantante delle Spice Girls, Phoenix. Un racconto shock e drammatico, che sta facendo rapidamente il giro del web e del mondo.

La figlia della 43enne cantante delle Spice Girls e di Jimmy Gulzar ha confessato: «Avevo 14 o 15 anni. Ero nella mia camera da letto. Li sentivo litigare. Mia mamma è scesa dalle scale per andare in cucina, mentre Stephen la inseguiva. Ho guardato dalla porta socchiusa giù per le scale, da cui riuscivo a vedere la cucina, per controllare se tutto fosse ok. Sembrava tutto tranquillo – ha proseguito -, così sono ritornata nella mia stanza. Poi ho cominciato a sentire urla e grida. “Smettila, scendi”. Sentivo dei pugni. Così sono scesa nuovamente e ho visto mia mamma sul divano. Rimasi di ghiaccio. Poi sono andata in camera sua. Questa era la vita familiare che conducevo».

Una vita famigliare che Mel B ha raccontato nella sua autobiografia Brutally Honest, in cui la popstar inglese ha ricordato anche Eddie Murphy, padre di Angel, figlia inizialmente non riconosciuta dall’attore: «Eddie è stato il grande amore della mia vita. Ho voluto parlarne in questo libro perché molte persone hanno una interpretazione errata di ciò che è successo tra di noi. In fin dei conti abbiamo una bellissima figlia insieme, Angel, di 11 anni. È stata come una storia d’amore con un finale imperfetto. Le cose tra di noi erano un po’ ‘too much’, ma è una persona adorabile. Lui è impegnato in una relazione amorevole».

Nel suo libro la celebre artista britannica ha confessato di aver tentato anche il suicidio poiché “dietro al luccichio della fama, mi sentivo emotivamente a pezzi, estranea alla mia famiglia. Mi sentivo male e disprezzata dall’uomo che aveva promesso di amarmi e proteggermi, mio marito e manager Stephen Belafonte”.