Micol Olivieri si difende “Non sono troppo giovane per essere mamma”

Micol-Olivieri_305x380

Micol Olivieri, mamma a 21 anni, si difende dalle accuse delle persone che l’hanno giudicata avventata ad avere un figlio a questa età “Non pensavo di scandalizzare così tante persone” ha raccontato la Alice dei Cesaroni “Quando dico che ho 21 anni rimangono tutti… Le nostre nonne lo facevano a 21 anni, se non a 18. Essere madri nn lo so che cos’è. Credo che sia una cosa bellissima. Lo devi sentire. Non c’è un’età secondo me” ha spiegato.

“In realtà io forse sono matta, sono insieme al mio ragazzo da meno di un anno. Se passi quella soglia e non accetti quello che deve venire poi lo rimpiangerai per tutta la vita. Magari se non l’avessi fatto adesso l’avrei fatto a 40 anni, magari mi sarei lasciata con il mio ragazzo (il calciatore Christian Massella di 24 anni, ndr). Accadono tante cose. Io sono istintiva, quindi faccio quello che sento” ha raccontato la giovane interprete de I Cesaroni.

“Non c’è nulla di strano. È la società che ci sta imponendo certe regole, dovremmo invece tornare a fare figli da giovani, come facevano i nostri genitori o i nostri nonni” ha detto a Vanity Fair, Micol “I figli vanno goduti a questa età e in questo modo potrò farne più di uno. In Italia purtroppo ci stanno inculcando la cultura che concepire un figlio a vent’anni è una pazzia. Invece a 50 anni è normale? Dovrebbe essere normale in entrambi i casi”.

“Sì, sono nel pieno tra virgolette della mia carriera. Diciamo che in questo momento in Italia le giovani coppie non sono aiutate” ha accusato Micol Olivieri “Non si hanno le possibilità di fare i figli da giovane. Io posso, per ora ho questa fortuna e la sfrutto”.

valentina