Mike Bongiorno: figlio, lettera di aiuto per trovare salma Mike

Mike Bongiorno, il caro vecchio presentatore icona di stile dalla nascita della televisione ai giorni nostri, è venuto a mancare da ormai due anni e da diversi mesi la sua salma è stata trafugata dal cimitero di Dagnente, in provincia del novarese. Oggi, in occasione del secondo anniversario della scomparsa dolorosa del padre, è il figlio Michele Bongiorno a scrivere una lettera aperta, pubblicata dal “Corriere della Sera”, per richiedere la restituzione della salma del padre tanto amato. Trafugata il 25 gennaio scorso, il corpo esanime di Mike non è stato più ritrovato e Michele non vuole assolutamente che il fatto finisca nel dimenticatoio o che i responsabili non siano puniti.

Dopo due anni dalla scomparsa del simpatico e capace mattatore del piccolo schermo, Mike Bongiorno, i suoi cari non sanno dove versare lacrime di sofferenza e di ricordo in onore del padre, non sanno dove portare i loro fiori e le loro opere per ricordare il padre. Fino ad oggi non si sono ancora avute tracce o contatti da parte dei responsabili, né tantomeno una richiesta di riscatto. Dal 25 gennaio scorso, i familiari non hanno avuto un attimo di pace e non trovano giusto che il loro caro marito e padre, non possa avere un posto tutto suo dove amici e parenti possano omaggiarlo. Il “Corriere della Sera” ha pubblicato oggi la lettera straziante del figlio Michele, in cui si parla di dolore ed esasperazione per la situazione in cui è costretta la famiglia .

La situazione della famiglia di Mike  Bongiorno non è davvero delle migliori e vive anche con la paura di una possibile resa dei ricercatori e degli ispettori che indagano sul caso: non è giusto dimenticare un fatto tanto importante, non solo perchè si tratta di un personaggio pubblico ma perchè ogni defunto ha il diritto di riposare in pace, così come amici e parenti hanno il diritto di piangere e vegliare sulla sua tomba. Michele  non si arrende e quella tomba che è ancora vuota da mesi dovrà al più presto ritornare il luogo dell’ultimo eterno riposo del suo dolce e caro papà.

WebWriter