Miriana Trevisan sul matrimonio con Giulio Cavalli: “E’ ancora presto”

Miriana Trevisan ha parlato dei suoi progetti futuri con il suo attuale compagno Giulio Cavalli a Vero. L’ex showgirl di Non è la Rai ha dichiarato al settimanale di gossip che il matrimonio è un progetto della coppia, ma di certo non è imminente.

Miriana Trevisan – Foto: Facebook

L’ex valletta del programma tv dell’indimenticabile Mike Bongiorno, La ruota della fortuna, ha spiegato: “Dobbiamo prima ottenere i divorzi. Entrambi abbiamo fatto subito le pratiche per la separazione, poi abbiamo lasciato perdere le cose burocratiche. E’ solo una questione di firma: dopo l’ufficializzazione del divorzio penseremo al sì”.

Nei progetti della coppia non rientrano sicuramente i figli. “All’inizio ci avevamo pensato – ha detto la showgirl -, ma abbiamo cambiato idea anche perché il mio compagno ha già tre figli quindi sarebbe dura. Siamo felici così. Le cose non si fanno mai di fretta, soprattutto in una situazione del genere, dove spiegare è difficilissimo. Non abbiamo bruciato le tappe – ha proseguito Miriana -, abbiamo accettato i momenti di rabbia di ognuno, abbiamo ascoltato le ragioni di tutti i nostri bambini e abbiamo dato loro il tempo necessario per accettarci come coppia”.

Tra l’altro Miriana è già mamma di Nicola, nato dal precedente matrimonio con il cantante Pago. “La separazione? Sono riuscita a non fargliela pesare – ha raccontato la soubrette -, riempiendolo d’amore e costruendo un rapporto pacifico, appunto, con il mio ex. Non è stato difficile, abbiamo potuto contare anche sulle sue meravigliose maestre e sul sostegno delle nostre famiglie. Nicola è un bambino sereno, non lo dico solo io che potrei essere poco obiettiva, ma lo dicono anche gli altri e questo mi rassicura”.

Ma Miriana che tipo di mamma è? “Lui dice che sono ‘Brava, bravissima, la più brava del mondo’. In realtà sono dolce – ha raccontato l’ex soubrette di Non è la Rai -, ma so essere anche dura. La dolcezza è una qualità che mi riconoscono anche gli amici, ma sono severa sul senso del dovere. Ad esempio, il suo sogno è diventare uno scienziato e costruire degli oggetti che possano aiutare il mondo, e io gli ho consigliato di iniziare sin da adesso a capire come sono fatte le cose. Su questo sono dura, perché il mondo tende a essere pigro e io voglio che lui si impegni sin dall’inizio per costruire i suoi sogni”.

Auguri!

Redazione-iGossip