Morgan scatenato a Live – Non è la D’Urso tra presunta bestemmia, critiche ad Asia Argento e attacchi a Jessica Mazzoli

Morgan è stato il grande e assoluto protagonista dell’ultima puntata del programma serale di Canale 5, Live – Non è la D’Urso. Dopo Asia Argento, Barbara D’Urso ha ospitato il famoso e popolare cantautore e neo giudice di The Voice of Italy nella sua trasmissione.

Il celebre artista Marco Castoldi ha forse pronunciato una bestemmia durante una riflessione pungente dell’opinionista e collega Ivan Cattaneo, mandando in visibilio il popolo della Rete.

Visualizza questo post su Instagram

Qualcuno nel sospiro di Morgan ci sente una bestemmia, sarà davvero così? #noneladurso

Un post condiviso da BitchyF.it (@bitchyf.it) in data:

Al tempo stesso l’ex giudice di X Factor ha sferrato un durissimo attacco alla sua ex compagna Jessica Mazzoli e alla sua ex fidanzata, l’ex conduttrice tv di Amore Criminale Asia Argento. Senza troppi giri di parole ha dichiarato che Jessica l’ha incastrato, mentre, Asia è una brava attrice.

L’attacco a Jessica Mazzoli

«Lara è una mia priorità come AnnaLou – ha dichiarato Morgan – Jessica è andata via, ha deciso lei di portarla via, quando arrivavano i soldi ero un padre perfetto anche se non la vedevo, quando non li mandavo ero un padre degenere. Lei parla solo male di me. Adesso è brutto da dire, ma Jessica mi ha incastrato. Quando è rimasta incinta ovviamente le ho detto questa è la mia casa – ha raccontato -, ora è nostra, cresciamo insieme questa bambina. Per un certo periodo è anche andata bene, poi è sparita e ha iniziato a chiedere solo soldi. Non c’è stato più un minimo di considerazione umana. Io però credo che sia ancora tutto salvabile».

Il caso Weinstein e la critica ad Asia Argento

Il musicista e cantante ha analizzato anche il caso Weinstein e ha rivelato alcuni dettagli scottanti sulla sua precedente love story con Asia. «Ti dico subito che non sono un bravo attore così – ha sbottato Morgan -. Non sto dicendo che lei lo ha fatto, ma che io non sarò in grado! È un argomento delicatissimo però ci sono delle cose evidenti: dentro di sé uno può dire che è stato uno stupro, ma agisce come se non lo fosse – ha dichiarato Morgan – Io c’ero tutti i giorni quando lei frequentava Harvey Weinstein, era proprio il momento in cui vivevo con lei a Los Angeles e c’era la nostra figlia. Non voglio raccontare queste cose perché sono private, delicate, non voglio far soffrire le persone e non faccio carne da macello – ha concluso Morgan -. Asia soffriva, me lo diceva e io comprendevo. Non la chiudevo in casa e le dicevo di non andare. Io sapevo che andava da Weinstein ed era un problema per me, per lei e per tutti. Questo uomo non era certo uno stinco di santo, ma lei non tornava con i lividi. Basta trasformare queste vicende in qualcosa di più grave!».

Redazione-iGossip