Nina Moric rivela “Fabrizio Corona è il boss del carcere”

nina-moric_470x305

La soubrett Nina Moric si confida in un’intervista nel rotocalco di Canale5, Verissimo, dove è stata intervistata dalla conduttrice Silvia Toffanin. Come sempre al centro della discussione il rapporto con l’ex marito Fabrizio Corona, ora in carcere dopo una breve latitanza”Non ho ancora divorziato con Fabrizio” ha rivelato la Moric “Non ci siamo messi d’accordo. Lui non mi vuole concedere il divorzio. L’ho visto in tribunale.” ha detto “Fabrizio sta anche meglio di me, sta bene, è combattivo. Mi ha detto che lui è il boss del carcere.” ha rivelato e riguardo al loro bambino, Carlos “Mio figlio? Sono cose delicate. Per ora non andrà a trovare il padre”

La Moric ha fatto riferimento anche ad una discussione avuta con il fratello di Fabrizio Corona, Federico, per via di alcune foto pubblicate sul sito SocialChannel “Federico Corona, da zio di Carlos, non dovrebbe accusare la madre di suo nipote.” ha attaccato Nina Moric “Hanno scritto di una notte bollente. Mia nonna dice che sono fin troppo casta. Mio cognato ha esagerato, dicendo che ero un’esibizionista”. Ora Nina sembra aver trovato la felicità accanto al pilota Matteo Bobbi “Io l’ho vissuta in maniera normale.” ha spiegato “Ci conosciamo da parecchio tempo. Da amici siamo diventati fidanzati. L’ho conosciuta in questa situazione turbolenta. Siamo tranquilli e ci amiamo. Matrimonio? Ogni coppia che si ama ha dei progetti ma per ora sono progetti nostri.”

La modella croata ha poi parlato dei pregiudizi su di lei “La gente mi guarda con occhi diversi e mi dicono di tutto e mi descrivono come in realtà non sono. Sono una pantofolaia, sono estremamente normale. Sono una donna con le spalle larghe, che ha sempre superato i problemi. Sono indipendente, non ho mai dipeso dagli altri, anzi gli altri hanno dipeso da me. Ho visto la guerra, ho vissuto la separazione dei miei genitori e anche la mia. Ho trovato un ragazzo che fa il pilota, che rischia la vita, ma è una persona equilibrata. A me mancava l’equilibro. Ho bisogno della normalità. Tutti, finora, volevano un pezzettino di me.”