Gossip News : Nino D’Angelo Annuncia: Sono Stato Licenziato

Il social network Facebook è utilizzato da milioni di utenti per scambiare immagini, link e tanti messaggi con i proprio amici. Prevedibilmente anche tanti personaggi pubblici hanno attivato un proprio account, sul quale magari tenere informati i fan. Tra questi compare anche il nome del noto cantante partenopeo, Nino D’Angelo, il quale di recente ha pubblicato un messaggio molto particolare sulla propria bacheca: “Non sono più il direttore artistico del teatro Trianon Viviani. Mi hanno licenziato con la legge sui precari”.

Il cinquantatreenne con molto dispiacere ha annunciato a tutti i suoi sostenitori di essere stato “Licenziato”. Il ruolo di direttore artistico era stato assegnato al cantante nel 2005 e, stando ai risultati ottenuti, ha svolto al meglio questo lavoro. Basti infatti pensare che non solo ha risollevato un quartiere molto particolare come Forcella, ma come se non bastasse, parlando in cifre, ha fatto si che il teatro sottoscrivesse in poco tempo più di 4 mila abbonamenti.

La notizia del licenziamento è giunta attraverso una comunicazione ufficiale dal presidente del consiglio di amministrazione del teatro: “la delibera di presa d’atto della revoca di diritto del suo contratto, in ottemperanza della direttiva del presidente della giunta della Regione Campania del 24 giugno 2010 e del relativo sollecito del Capo Gabinetto del Presidente del 3/09/2010, concernente l’immediata applicazione dell’art.14 commi 20 e 21 del D.lgs. n.78/2010, convertito con legge n.122/2010”. Il rammarico più grande di Nino è quello di rivedere, magari un giorno, il suo teatro come un “giocattolino borghese, per pochi intimi: “Intanto il Trianon Viviani sta perdendo la sua battaglia per continuare ad essere teatro del popolo. A chi gli vuole bene dico: non mollate e, fate tutto ciò che vi è concesso affinché questo teatro continui ad essere del popolo e non diventi di nuovo quel giocattolino borghese, per pochi intimi, che già è stato”.

Ci auguriamo che gli sforzi fatti da Nino per il teatro del popolo non vengano dimenticati subito con il suo licenziamento.

Credete sia giusto licenziare una persona in questo modo?

WebWriter