Attentato Oslo: evacuata stazione per un falso allarme terrorismo

Falso allarme terrorismo ad Oslo, evacuata la stazione

E il terrore legato agli attentati in Norvegia non accenna a diminuire: Anders Behring Breivik il criminale che ha fatto più di settanta vittime, continua a “colpire”, grazie a persone esaltate che lo vogliono imitare. E’ di questa mattina l’ultimo evento, un falso allarme che ha fatto sì che fosse evacuata la stazione di Oslo. La televisione norvegese si dice preoccupata ed ha diffuso le foto di un uomo già noto alla polizia e che potrebbe essere il “continuatore” dell’opera di Breivik.

Tutto è iniziato quando alla stazione di Oslo è stata trovata una borsa sospetta nel bagagliaio di un autobus. Subito è scattato l’allarme terrorismo, la stazione è stata immediatamente evacuata ed è stata bloccata la circolazione dei treni. Alcuni testimoni hanno parlato di un uomo che avrebbe abbandonato la valigia prima della partenza dell’ autobus. Lo stesso autista ha fatto un identikit dell’uomo: si tratterebbe di una persona con capelli castani alta più o meno 1,85.

L’allarme è rientrato dopo che sono stati effettuati i dovuti controlli e si sono fatte le dovute verifiche al bagagliaio dell’autobus.

 Ma gli agenti non si fermano e il pericolo che ci possano essere imitatori del terrorista non è passato. Intanto la polizia ha scoperto un vero e proprio arsenale a casa di Breivik e un deposito di esplosivi.

La polizia, come ha dichiarato il procuratore Trine Dyngeland, si è premurata di provocare un’esplosione controllata degli stessi. Intanto il criminale potrebbe essere processato per crimini contro l’umanità.

Si aggiungono nuovi elementi al puzzle e la polizia ha capito che la bomba che è esplosa ad Oslo, venerdì scorso è stata confezionata proprio nella fattoria di Breivik, che ha utilizzato come “ingredienti” dei fertilizzanti.

L’Europa intera è ancora sotto shock e si cerca di capire se ci siano cellule dormienti come ha dichiarato lo stesso Breivik, oppure si tratti della follia di un pazzo isolato.

WebWriter