Paola Saulino attaccata da una consigliera comunale di Bomarzo: la replica della star del Pompa Tour

Paola Saulino ha concluso la prima edizione del suo chiacchieratissimo e discusso Pompa Tour l’8 marzo a Bomarzo. Prima della sua ultima tappa, la sensuale e provocante attrice hot campana è stata duramente criticata dalla consigliera comunale di Bomarzo, Marzia Arconi, che avrebbe fatto di tutto per evitare questo evento a luci rosse, esprimendo al tempo stesso tutta la sua indignazione in quanto donna e mamma di tre bambine. La super tifosa vip del Napoli ha rivelato sui suoi profili social che soltanto 8 uomini hanno partecipato all’ultima tappa del suo Pompa Tour e ha poi replicato alle critiche della consigliera comunale.

Paola Saulino – Foto: Facebook

La seducente e sexy attrice napoletana Paola Saulino si è rivolta direttamente alla consigliera comunale di Bomarzo: “Cara Marzia, da donna a donna, innanzitutto non giudichiamo le qualità professionali se non si è competenti. Io non vengo a dire a lei ‘una consigliera comunale o definita tale’… non mi permetto e non mi interessa neanche come e perché è finita in quella carica… poi una donna non si giudica da quanti figli ha o se li ha, quindi che significa mi sento offesa come donna e come mamma di tre bambine? Che giudizio è questo? Io sono una donna e sto dalla parte delle donne e non pretendo che le ragazze debbano avere una sessualità senza tener conto delle proprie esigenze. In altre parole non credo che sia giusto scopare come conigli e senza ragione, ma l’alibi di essere una donna e della maternità, non giustifica il suo additare una ragazza come me. Lei è libera di essere fedele e le auguro di essere una buona compagna una buona madre e una buona professionista, ma trovo un’esternazione ignorante quella di celarsi nel 2017 dietro la corazza di ‘dea del focolare domestico’ per giudicare un comportamento semplicemente più libero. Ognuno ha diritto di essere donna come vuole. Lei non mi conosce e non conosce la mia storia – ha continuato la star del Pompa Tour – e non è nessuno per giudicare le mie scelte. In base a cosa era necessario fermare l’evento? Ho forse fatto qualcosa di male? Fatto un torto a qualcuno? Sono stata disonesta o violenta? Ho avuto un comportamento a danni di qualcosa o qualcuno? No. Nulla di tutto questo. Ho solo donato amore”.

Paola Saulino ha poi continuato: “E io potrei giudicarla pensando che la sua esternazione sia ignorante e limitante nel 2017, un’esternazione che non prevede libertà, ma che giudica a priori per una sciocca moralità che non porta a nulla, che giudica negativa qualcosa che non lo è nei fatti, ma solo per una presunta etica, la stessa che fa ammazzare le persone più deboli che non reggono il giudizio di chi le addita!!!! Nel 2017 vorrei che una donna non si nascondesse dietro l’epiteto di donna e madre, ma che parlasse come essere umano, con un’identità e un cervello autonomo, e se lei avesse fatto un intervento, da donna e madre, a una ragazza più giovane come me, dicendo che secondo lei io non stavo facendo la cosa giusta e che forse potevo devolvere il mio spirito di protesta in altro, o altre bellissime parole, come ad esempio che non mi consigliava questo percorso in quanto ne avrei potuto pagare le conseguenze… allora, in quel caso l’avrei capito, l’avrei ritenuto moralista, non non lo avrei mai giudicato, e sai perché? Perché sarebbe stato un intervento pieno di umanità, un intervento di una persona che nella sua semplicità mira alla pace e al bene incondizionato. Ma le sue parole, cara Marzia, sono state solo una sterile veduta bigotta e ignorante senza apportare nulla di nuovo. Un intervento mirato esclusivamente alla distruzione, come solo gli ignoranti sanno fare!!! Lei non sa che cosa faranno le sue bambine un giorno – ha puntualizzato l’attrice campana -, non potrà prevederlo perché la vita ci sorprende. Lei non sa quali inclinazioni avranno, se faranno le ballerine nei locali notturni, se il loro sogno sarà diventare una stella dell’hard, se avranno una sessualità promiscua o mille altre cose… Lei non lo saprà e lei non avrà controllo su di loro. Le auguro di insegnare loro la dignità in ogni cosa si faccia, di essere brave persone, senza giudicare, di rispettare gli altri, di perdonare gli altri (come io sto perdonando lei ora) perché quando gli altri provano a ferirti è solo perché non hanno altri mezzi… In fondo da sempre chi non è in grado di creare, cerca di distruggere… Le auguro di riuscire a trasferire questi principi alle sue sicuramente meravigliose bambine perché onestamente non mi sembra che stia dando una grande mano (come politica e come donna) all’evoluzione e al miglioramento del rispetto e della libertà del nostro Paese!!! Il Pompa Tour si è svolto, ho vinto io, perché nella vita vince il coraggio!!!”.

Poi ha concluso il suo post ringraziando tutti i suoi fan: “DIFFERENCE IS YOUR FUCK**G POWER ! #brave #girlpower #dontbeafraidtobedifferent Grazie a tutti coloro che mi hanno supportato, per ora il tour si ferma, forse farò tappa in America o Regno Unito, mentre le prossime tappe italiane saranno rese poi note sui miei social. A maggio-giugno uscirà anche qualche immagine del meraviglioso viaggio! Un immenso grazie e un mega bacio”.

Redazione-iGossip