Rocco Siffredi fa coming out: “Ho avuto anche rapporti omosessuali”

Rocco Siffredi rappresenta l’uomo italiano virile per eccellenza. Un modello per diverse generazioni e un divo per milioni di persone in tutto il mondo. Il suo impero imprenditoriale è in continua ascesa. Il simbolo dell’uomo che non deve chiedere mai ha sorpreso davvero tutti durante la sua ultima intervista radiofonica al programma La Zanzara su Radio 24. Il celebre, ricco, potente e influente divo del porno Rocco Siffredi ha fatto coming out rivelando di aver avuto anche rapporti omosessuali! Il crollo di un mito secondo alcuni suoi fan. Un micidiale e significativo coming out per tanti altri suoi sostenitori.

Rocco Siffredi - Foto: Facebook
Rocco Siffredi – Foto: Facebook

Rocco Siffredi ha sfatato un arcaico e ridicolo tabù in diretta radiofonica: “Sono stato anche con gli uomini, ho provato tutto. Anche rapporti omosessuali. Ma non è questa la cosa brutta, figuriamoci. La cosa più schifosa che è successa nella mia vita è questa: quando giocavo con mio figlio, Lui (il ca…) mi prende, mi tira via e ti porta a fare sesso. Decide lui cosa devi fare. E la parte più negativa è quando ritorni e i tuoi figli ti dicono, dove sei stato, perché non eri con noi? E ti senti una super-merda”.

Lui concorda sul fatto che diventeremo tutti allsex e non bisessuali. “Bisex non vuole dire un ca…, in futuro saremo tutti allsex. Le donne si organizzano da sole e vedono molti film lesbo, e il machismo è finito. I ragazzi più giovani decidono di andare con chi vogliono, a prescindere dal sesso”. I tempi sono fortunatamente cambiati!

Il papà vip di Leonardo e Lorenzo ha confessato di aver fatto sesso anche con una 70enne vicina di casa nel giorno del funerale della madre. “Non lo sapeva nessuno – ha rivelato il famoso e popolare attore e regista italiano del mondo a luci rosse Rocco Siffredi -, neppure mia moglie e i miei figli. Sono stato con una vicina di casa di mia madre. Piangevamo, ci abbracciavamo. Ci siamo stretti e a un certo punto mi è partito l’embolo. Erano due mesi che ero attaccato a mia madre, la vedevo vomitare sangue fino a quando non è morta. L’ho tirato fuori, era durissimo e gliel’ho messo in bocca e sono venuto. L’ho rimesso dentro, mi sono vergognato da morire e me ne sono andato. Ci siamo guardati e per lei è come se ci fossimo baciati”.

 L’ex naufrago vip dell’Isola dei famosi 2015 ha inoltre rivelato di aver sofferto di cistite cronica quando aveva 13 anni perché si masturbava come un matto: “Mia madre mi portò all’ospedale di Lanciano. All’epoca si marinava la scuola e organizzavo le gare di masturbazione. Facevo il record. Più lo fai, più hai voglia. Undici volte in una mattinata di cinque ore. Ero arrivato a questo. E ho continuato fino a qualche anno fa”.

Per quanto riguarda la morte, Il celebre regista di film per adulti Rocco Siffredi si è schierato a favore dell’eutanasia al 100% e ha asserito che non vuole invecchiare poiché si toglierà la vita proprio come ha fatto il compianto regista Mario Monicelli. Le dichiarazioni scottanti e piccanti di Rocco stanno facendo rapidamente il giro della Rete!