Roma sotto il nubifragio. Morto un anziano

Roma sotto il nubifragio
Roma
, questa mattina, si è trovata sotto un nubifragio di 1 ora e mezza, durante la quale sono caduti 74 millimetri di pioggia.  La città si è praticamente allagata e un anziano è annegato in uno scantinato dove si trovava.
La città è andata in tilt e in molti si chiedono come sia possibile che nella Capitale d’Italia, un acquazzone possa causare tanti disagi e perfino un morto.

Ma evidentemente non si tiene in considerazione il fatto che, innanzi tutto non si è trattato di un acquazzone me di un vero e proprio nubifragio, tanto che il sindaco Alemanno ha potuto chiedere lo stato di Calamità Naturale, ma poi oggi, in occasione dei temporali, non piove più come  20 anni fa, e le fogne, anche se tenute in ordine e regolarmente pulite, sono ormai assolutamente insufficienti. E poi, sono state realizzate quando i cambiamenti climatici non avevano ancora prodotto queste anomalie così drammatiche.
Sin dalle prime ore della mattinata, Roma è stata bersagliata anche da una serie impressionante di fulmini, circa 7000  fulmini in poche ore, un vero e proprio record.
Chiuse alcune tratte della linea A della metropolitana di Roma, anche se ora il servizio è stato ripristinato seppure in parte. Bloccati i mezzi pubblici nel  traffico che si è paralizzato per la tanta acqua presente nelle strade.

I vigili del fuoco, tra i tanti interventi effettuati, hanno tratto in salvo una mamma con il suo bambino che erano rimasti intrappolati nella propria abitazione, salvataggio avvenuto poco prima che la casa fosse completamente invasa dalle acque. Questo accadeva nella zona dell’Infernetto e di Castel Porziano, dove tra l’altro ha trovato la morte l’anziano il cui corpo  è stato recuperato dai vigili del fuoco, giunti anche da fuori Roma per far fronte alle tante richieste di intervento.
Ora la situazione sembra avviarsi lentamente alla normalità, anche se sono attese altre precipitazioni nelle prossime ore.

WebWriter