Salemme torna con “Baciato dalla Fortuna”

Vincenzo Salemme è al cinema con il nuovo 'baciato dalla fortuna'

Salemme sceglie la sua città, Napoli per la prima del suo ultimo film: Baciato dalla fortuna. Un film comico e divertente che vede tra i protagonisti, oltre a Salemme, uno splendido Alessandro Gassman e Asia Argento. Non dimentichiamo la presenza di un grande della comicità come Giuseppe Giacobazzi, protagonista di Zelig. Il film è tratto da una commedia dello stesso Salemme, Fiore di Ictus ed è ambientato a Parma. Vincenzo Salemme interpreta un vigile urbano napoletano che viene trasferito a Parma. Divorziato, deve continuamente combattere con gli alimenti da pagare all’ex moglie e i vizietti costosi della nuova compagna, interpretata da Asia Argento. Il Vigile urbano Salemme, giocava sempre gli stessi numeri al SuperEnalotto. Un giorno non riesce a giocare la schedina. E questa esce. Quando tutti lo credono vincitore, lui stesso se ne convince e nasce da qui una serie di comici equivoci che si  trascinano durante tutto il film.

Una figura divertente è quella del comandante dei Vigili Urbani, interpretato da Alessandro Gassman. Un personaggio subdolo e vagamente cattivo, ma estremamente divertente. Il Comandante non è solo il capo di Salemme, ma anche l’amante della sua compagna, Asia Argento. Venuto a conoscenza della vincita del suo subordinato, Gassman cercherà di convincere l’amante a sposare il vigile, così da poter mettere mano sul tesoretto derivato dalla vincita. Un film divertente, in certi punti grottesco, che accende la luce sul problema del gioco, ma non solo. Anche del comportamento degli uomini nei confronti dei soldi, dell’amore e dell’amicizia. In Baciato dalla fortuna, Salemme fa solo l’attore. Come lui stesso dichiara, voleva sgravarsi dal compito del regista e concentrarsi solo sulla recitazione ed ha quindi affidato la regia del suo film a Paolo Costella. Salemme ha ricevuto una vera e propria pioggia di applausi durante la prima trasmessa a Napoli. Baciato dalla Fortuna promette bene. Non ci resta che andare a vederlo al cinema.

WebWriter