Sarah Jessica Parker: donne e crisi, prova di coraggio

Sarah Jessica Parker, la simpatica ed egocentrica Carrie Bradshaw di “Sex and the City”, parla di moglie e mariti nei tempi moderni, tempi che sono cambiati a causa della crisi economica. Secondo la bellissima moglie di Matthew Broderick, le donne non sono delle superwomen o eroine ma sono soltanto alle prese con la crisi ed impegnate a far quadrare i conti del budjet familiare. Nella serie che ha reso famosa e ricca Sarah Jessica, il suo personaggio è una donna che conduce una vita invidiabile: party chic, ristoranti lussuosi eventi importanti…Un comportamento che al giorno d’oggi da davvero fastidio.

La serie si basava sul libro scritto da Candace Bushnell del 1997 in cui veniva esaltato lo spirito consumistico della New York di quegli anni. Sarah Jessica Parker, intervistata da “A” ha ammesso che oggi i tempi sono molto cambiati e che la donna oggi non ha certo tempo di fare shopping sfrenato o partecipare quasi ogni giorno a party di lusso. La crisi economica si sente e le donne non sono eroine di fantasia, ma semplici esseri umani alle prese con la recessione, con gli impegni familiari, e con un lavoro perchè le spese impongono un doppio stipendio.

In questi giorni, l’attrice di “Sex and the City” sarà protagonista di un nuovo film che mette al centro ancora una volta la figura femminile. La nuova pellicola di Sarah Jessica Parker si intitola “Ma come fa a far tutto?” e racconta la vita di una donna piuttosto diversa da quelle frivole e spensierate superdonne di Sex and the City. Il film è una novità e mette al centro la vita di una madre e moglie alle prese con il suo lavoro e contemporaneamente con la vita dei figli a scuola, dal dentista, le bollette, la cura della casa, ecc…Le donne, quindi, sono messe a dura prova dalla crisi. Riusciranno a cavarsela?

WebWriter