Scandalo Pamela Prati: nel matrimonio con Mark Caltagirone salta fuori anche la ‘ndrangheta

Scandalo Pamela Prati: nel matrimonio farsa con Mark Caltagirone, come ha rivelato Dagospia, salta fuori anche la ‘ndrangheta. Le ombre sulle nozze vip si allungano tra lo stupore e sconcerto generale. Ora è il sito Fanpage.it a svelare alcuni dettagli raccapriccianti su un altro aspetto della vicenda, tirando in ballo anche la ‘ndrangheta e soffermandosi sull’agente Pamela Perricciolo, che gestisce il management della Prati con la collega Eliana Michelazzo.

Pamela Prati con le sue agenti – Foto: Facebook

La neo conduttrice di The Voice of Italy 2019, Simona Ventura ha rivelato a Storie Italiane di Eleonora Daniele di aver ricevuto un invito molto speciale dalla sua amica vip e promessa sposa (?) Pamela Prati: “Dovevo farle da testimone di nozze“.

Barbara D’Urso e Mara Venier credono nel matrimonio di Pamela Prati e Mark Caltagirone, anche se negli ultimi giorni hanno avanzato dubbi e sospetti entrambe le reginette della domenica televisiva. Dagospia ha rivelato che dal 1999 al 2019, Pamela Prati ha sempre annunciato il matrimonio che non si è mai celebrato. Nel 1999 con Max Bertolani, nel 2009 con Daniel Sebastian e ora nel 2019 con Mark Caltagirone.

Occorre precisare che i problemi giudiziari della famiglia della Perricciolo non trovano nessun nesso, fino a prova contraria, con l’ex showgirl del Bagaglino e con le sue nozze con il sedicente imprenditore Mark Caltagirone.

L’inchiesta di Fanpage sul matrimonio di Pamela Prati

Proprio le due agenti hanno alimentato i gossip e la curiosità su questa vicenda, rilasciando dichiarazioni contraddittorie ai settimanali di cronaca rosa e in tv. Una zia affettuosa che si prende cura dei nipoti “affidatigli in considerazione dell’arresto del fratello e del padre, condannati nel gennaio 2018 per associazione a delinquere di stampo mafioso con la finalità di ricostruire la ‘ndrangheta nelle Marche. Proprio nelle Marche si recherebbe spesso la Prati per visitare la famiglia della Perricciolo”.

Un vero e proprio clan quello dei Perricciolo, attivo nelle Marche e “alla cui testa c’è il fratello di Pamela – ha rivelato Fanpage -, Salvatore, ha visto la condanna di Giuseppe Perricciolo (padre di Pamela) a 9 anni, sei mesi e quindici giorni di reclusione; pena più severa per il fratello dell’agente della Prati, Salvatore condannato a 15 anni di reclusione. Secondo il giudice il gruppo operava tra Ancona e Ascoli dedicandosi alle estorsioni ai locali, alle rapine, agli incendi, utilizzando armi ed esplosivi. Il processo è stato fondato sulle dichiarazioni del pentito Marco Schiavi, secondo il quale la banda avrebbe avuto nel suo raggio d’azione politici di primo piano e star dello spettacolo, che per altro hanno smentito le sue affermazioni”.

Pippo Franco sul matrimonio di Pamela Prati

Lo storico conduttore del Bagaglino, Pippo Franco, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a Fanpage: “Pamela? Non la vedo da tempo e non sono tra gli invitati al suo matrimonio. L’ultima volta l’ho vista all’intervista dalla Balivo, mi hanno fatto fare anche gli auguri registrati in cui mandavo un bacio appassionato a questo suo futuro marito. E del resto non so nulla, se non fosse vero, francamente non saprei cosa dire”.