Serie A – L’Inter di Ranieri rialza la testa

Inter Nagatomo Serie A

Sono bastate due vittorie consecutive per far balzare l’Inter dalla zona retrocessione a quella d’Europa. I nerazzurri si trovano al sesto posto in classifica e inizia ad esserci maggiore serenità nella squadra. Non sono stati mesi molto semplici per la squadra di Ranieri costretta a dover recuperare sin da subito moltissimi punti in campionato. Una partenza così disastrosa in Serie A non era mai avvenuta per la squadra nerazzurra, ma finalmente Ranieri sta iniziando a vedere i frutti del suo lavoro. La partita di sabato scorso contro la Fiorentina è stata sicuramente più convincente, mentre ieri l’Inter, contro il Genoa, ha fatto più fatica nel trovare il gol.

Alla fine il neo bomber Nagatomo è riuscito a regalare la vittoria ai nerazzurri, continua insomma il periodo un pò buio degli attaccanti dell’Inter. Milito non ha mai affrontato una stagione della Serie A così disastrosa. Il “Principe” continua a sbagliare gol incredibili, ma è evidente che si tratti di un problema più psicologico che fisico. Può indubbiamente rincuorare i tifosi nerazzurri il ritorno in campo di Forlan. L’attaccante uruguayano, in quei pochi minuti in cui è sceso in campo, ha dimostrato di avere il piede caldissimo e di essere finalmente pronto ad aiutare la sua squadra.

L’attaccante uruguayano è stato praticamente costretto a giocare pochissime partite, ma finalmente è ritornato e vuole iniziare a conquistare i tifosi interisti a suon di gol. Vista la scarsa vena realizzativa di Milito e Pazzini il ritorno di Forlan è più che azzeccato in questo periodo. La partita con il Genoa non è stata però molto semplice, anche se gli uomini di Malesani solo sul finire del match si sono resi realmente pericolosi, fino ad allora il controllo della partita era indubbiamente nei piedi dei calciatori nerazzurri. Un’altra nota positiva per l’Inter è il debutto a centrocampo di Poli, il giovane calciatore ex Sampdoria ha dimostrato di avere molta personalità, ma soprattutto di avere grande qualità. L’Inter insomma potrà sperare per un futuro più roseo, la crisi sembra esser stata definitivamente spazzata via.

WebWriter