Simon Grechi svela i retroscena del Grande Fratello

simon-grechi-non-smettere-di-sognare

Simon Grechi è diventato un attore affermato grazie al Grande Fratello al quale partecipò diversi anni fa. In occasione della messa in onda del nuovo Gf l’ex concorrente ha deciso di svelare qualche segreto della trasmissione “La mia ragazza, oggi ex, era strafelice. Io confuso, ma c’era un milione di euro in palio. Non pensavo di vincere, però… Sono andato a Roma per i colloqui, lì mi hanno sequestrato in albergo, tolto il cellulare, non potevo nemmeno uscire. Immagino che chi gestisce il programma provi una libido rara nel sentirsi totalmente padrone” ha raccontato.

“Faceva un caldo pazzesco, che loro pilotano apposta: la temperatura alta determina comportamenti più esuberanti. Lì non sai mai che ora è, e questo a lungo termine è terribile, dà un totale disorientamento psicologico, che ti porta al loro gioco, cioè la malleabilità” ha spiegato Simon “Non c’era un canovaccio da recitare. Sono rimasto dentro 99 giorni: neanche Servillo ce l’avrebbe fatta a recitare tutto quel tempo, 24 ore al giorno. Ho tenuto duro, finché ho preso una sedia di plastica e l’ho tirata contro due concorrenti. E’ il montaggio a falsificare la realtà, estrapolando dal flusso frasi, comportamenti. Vince chi rimane più concentrato”.

“Quando mi hanno levato persino il Porta Portese, rivista di annunci, incidevo con un coltello disegni e nomi sul tavolo, mi hanno tolto anche quello, e allora stavo a guardare il soffitto” ha spiegato raccontando così l’uscita “è stato come evadere da una prigione. il primo periodo non riuscivo ad alzare le serrande di casa, i vicini mi osservavano. Così ti costruisci una cuccia, ti fai avvicinare solo dagli intimi. Economicamente era dura. A Milano non potevo più fare il mio lavoro. Ero troppo commerciale per i miei clienti della moda. Ho fatto una sola serata, 3000 euro. Mi servivano”.

Valentina