Terremoto Giappone Oggi : Italia In Prima Linea

L’emergenza giapponese causata dal sisma di magnitudo 8,9 di scala Richter e dal successivo tsunami che con i suoi 10 metri di altezza ha spazzato via qualsiasi cosa incontrata sul suo proseguio mortale, necessita ora di consistenti aiuti da parte di tutti i paesi del mondo che non possono di certo restare inerti a guardare la tragedia messa in opera nel sanguinolento teatro del sol levante.

In particolare desta preoccupazione la questione nucleare che vede la centrale nucleare Fukushima, una delle più grandi di tutto il pianeta, a rischio di fusione del nocciolo. Un’esplosione alla centrale causata dal sisma ha provocato la rottura delle gabbia di uno dei reattori che adesso ha bisogno di un continuo raffreddamento affinché il peggio possa essere estirpato.

Il governo di Tokyo dichiara l’emergenza nucleare, indicando il pericolo con valore 4 su scala da 1 a 7 e a causa del quale ha deciso di avvalersi di un’equipe di esperti nucleari statunitensi il cui ruolo sarà quello di valutare il miglior metodo per mettere in sicurezza l’impianto e quindi la sorte dell’intero Giappone.
Assieme a questi dovrebbe partire una squadra dal nostro paese che sarà composta, oltre che da esperti nucleari, anche da diversi Vigili del Fuoco e da volontari della Protezione Civile, che una volta sul posto quantificheranno l’entità del disastro per ordinare un importante piano di aiuti da parte dell’Italia.
Il bilancio delle contaminazioni intanto continua a crescere e le prime tre persone contaminate si vedono ora seguite da nuovi casi che stanno mettendo in stato di grave preoccupazione il dipartimento di sanità nazionale.

WebWriter