Vasco Rossi torna su Facebook. Per parlare di Vittime della Strada

Vasco Rossi in una immagine tratta da uno dei suoi numerosi concerti

Vasco Rossi torna su Facebook. E lo fa con un post destinato ad accendere polemiche. Stavolta il cantante di Zocca inizia il suo intervento web con una giustificazione preventiva. ”E’ difficile, per me, non farmi equivocare. Non voglio qui sostenere che mettersi alla guida un po’ alticci sia una buona idea, ma solo cercare di riflettere meglio sulla questione…”.  Vasco filosofeggia. Sulla vita e sulla morte. Sul fato e sul destino. Secondo Vasco è colpa della natura umana, se cerchiamo sempre un capo espiatorio. Gli incidenti esistono , purtroppo e non dobbiamo ostinarci nel cercarne una causa. Non risolverebbe il problema. E cita se stesso, tirando in ballo uno dei suoi maggiori successi: ‘Colpa d’Alfredo’. Intestardirsi in una caccia al colpevole rischia di arrivare ad un punto in cui la ragione e la colpa sono soltanto abili e opportunistiche scuse. Difficilmente riuscirete a lenire il vostro dolore.

Vasco spiega ancora le motivazioni delle sue forti parole. E lo fa scusandosi con i parenti delle vittime della strada, sottolineando la sua buona fede, la sua assoluta solidarietà nei confronti di chi sta soffrendo un dolore così grande. Ciò nonostante, Vasco ritiene che la questione sia decisamente complessa, e che quindi vada affrontata in modo accurato e razionale. E per poter affrontare un in maniera razionale, bisogna che le persone direttamente coinvolte ne stiano fuori. Perché il dolore offusca la razionalità e la ragione. Vasco si è dedicato alla lettura, e continua il suo messaggio epistolare citando Shakespeare, in particolare ‘Tito Andronico’, il romanzo che sta leggendo in questi giorni): ‘Se ci fosse una ragione per queste sventure Potrei dare una frontiera al mio dolore Quando il cielo piange, la terra non straripa? Se i venti infuriano, non impazzisce il mare Col suo grande volto rigonfio minacciando il cielo? E tu vuoi una ragione per questo tumulto? Io sono il mare”’.

 

WebWriter