Video Belen Rodriguez: venduto sulle bancarelle

Belen Rodriguez video hard

Negli ultimi giorni è realmente scoppiato uno scandalo sul video Belen Rodriguez. La bella argentina si è ritrovata sul web, ma non questa volta con una semplice foto nuda. Le immagini della sua prestazione sessuale insieme all’ex fidanzato Tobias Blanco hanno fatto il giro del web in pochissimi secondi. Tutti gli appassionati del genere hard e non solo hanno subito scaricato il video di Belen Rodriguez che era praticamente gratuito. La polizia postale è riuscita poi a bloccare la diffusione del video, quando però ormai era già troppo tardi.

Se qualcuno non ha avuto la possibilità di assistere alla memorabile performance sessuale di Belen Rodriguez non si deve disperare, perché gli ingegnosi uomini delle bancarelle già lo hanno messo in vendita. Certo non è più gratis, ma la curiosità può essere soddisfatta con soli dieci euro o al massimo spendendone venti. Video Belen Rodriguez venduto sulle bancarelle di Napoli e di Milano. E’ soprattutto in queste due città che è possibile comprare il video hard della showgril argentina. Sono stati dapprima i furbi napoletani che hanno pensato bene di masterizzare il video scaricato da internet della bella Belen e di venderlo poi a venti euro. Una cifra più alta rispetto invece alle bancarelle milanesi, dove nella zona centrale della stazione è già stato avvistato più volte questo dvd. I milanesi potranno soddisfare il loro desiderio sborsando solo dieci euro.

Questo mercato nero del video hard di Belen Rodriguez è stato possibile grazie proprio al blocco imposto su internet. Insomma si è cercato di fermare il libero download, ma nessuno ha fatto i conti con i furbetti del mercato nero che non ci hanno pensato su due volte a creare un nuovo giro di marketing. Video Belen Rodriguez in vendita sulle bancarelle, un vero smacco per la showgirl argentina che ha solo voglia di dimenticare questo incredibile sex-tape che l’ha coinvolta negli ultimi giorni. Speriamo che non si fermi mai sulle bancarelle della stazione centrale di Milano.

WebWriter