Wanda Nara giustifica Ivana Icardi: “È ancora piccola”

Wanda Nara ha giustificato gli attacchi, anche abbastanza pesanti e durissimi, della cognata Ivana Icardi durante l’ultima intervista rilasciata al programma tv di Piero Chiambretti, #CR4 La Repubblica delle Donne.

La sorella del marito Mauro Icardi le ha più volte riservato bordate al vetriolo in diverse occasioni. “Penso sia ancora piccola e che ha cercato questa strada nel mondo dello spettacolo. In Argentina conta di più e sempre la famiglia… Se ho rapporti con lei oggi? Per sanare un po’ ci vuole comprensione. Lei è stata al Grande Fratello argentino e ha detto il contrario su di me di quanto detto in Italia”. In poche parole la moglie del calciatore argentino Mauro Icardi ha fatto intendere che Ivana ha sfruttato e strumentalizzato i suoi rapporti familiari per ottenere visibilità mediatica. Infine, sulle accuse della Icardi secondo la quale Wanda avrebbe trattato Mauro come un ‘bancomat’, ha chiarito una volta per tutte: “Io guadagnavo più di Mauro, quando abbiamo iniziato la nostra relazione…”.

SCOPRI LA BIOGRAFIA E LA CARRIERA DI WANDA NARA

Il conduttore ha domandato alla showgirl e manager argentina: “Perché ce l’hanno tutti con te?”. L’agente sportiva ha risposto: “Penso che non si è abituati a una donna che dice tutto quello che pensa”.

Per quanto riguarda il mondo del calcio, Wanda ha spiegato la sua posizione: “Certo che ho il patentino, ma rappresento solo mio marito. Nel mondo dei procuratori maschi mi rispettano. Raiola mi piace tantissimo, è bravissimo e un giorno lo incontrerò. Le parole di Moggi su di me non interessano, un presidente o un dirigente deve pensare sempre al meglio della squadra e uno che fa 30 gol a stagione come Mauro potrebbe andare ovunque, con me o senza di me”.

Redazione-iGossip