Yara Gambirasio : Due Gli Assassini

Yara Gambirasio

Il caso di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate Sopra vittima di un efferato delitto nella provincia bergamasca in data 26 novembre il cui corpo è stato ritrovato soltanto tre mesi dopo per puro caso, acquisisce nuove cornici entro le quali il lavoro degli organi inquirenti si semplifica per puntare al responsabile del crimine.
Continuano a piovere i dati estrapolati da tutti gli esami dei quali la scientifica si è resa protagonista nel corso delle indagini e che, provenienti dall’esame autoptico così come dai rilievi effettuati sul terreno e sugli oggetti di dubbia provenienza, confermano quanto supposto fino al momento.

Yara sarebbe stata uccisa da due persone, una delle quali molto probabilmente una donna, forse usata come esca per attrarre la ragazzina al fine di compiere l’orrendo gesto. Yara Gambirasio si sarebbe forse fidata ciecamente di questa donna tanto da accettare un passaggio.
Intanto gli organi inquirenti dirigono le indagini anche fra i registri ospedalieri nella provincia di Bergamo alla ricerca di un eventuale ricovero oppure di cure di soccorso per un caso di contusione ai genitali. Si pensa infatti che durante la colluttazione, la piccola possa aver colpito duramente l’aggressore ai genitali, costringendolo così al ricorso di cure mediche urgenti.
Il cerchio di ipotesi continua a restringersi inesorabilmente attorno al collo del colpevole che si vedrà presto nella buia morsa di un cappio nel quale dovrà pagare il suo crimine nei confronti della giustizia ma soprattutto della piccola Yara, di cui non rimane che un dolce ricordo.

WebWriter