Omicidio Yara Gambirasio: operaio polacco estraneo all’omicidio

yara_gambirasio_ultime_notizieYara Gambirasio, ultime notizie. Continuano, senza sosta le indagini per l’omicidio della piccola Yara. Tutte le piste sono vagliate minuziosamente dagli inquirenti ma un nuovo buco nell’acqua, dopo quello dell’abbaglio sul marocchino Mohamed Fikri, getta nello sconforto chi credeva si fosse arrivati ad una svolta nelle indagini.

L’operaio polacco, un elettricista che lavorava nel cantiere di Mapello, che si pensava fosse coinvolto nell’omicidio della 13 enne di Brembate di Sopra, è completamente estraneo alla vicenda. Il suo celere ritorno a casa, il giorno della scomparsa di Yara, aveva destato sospetti negli inquirenti.

Ma l’operaio polacco ha chiarito le motivazioni dei suoi “movimenti”, quel terribile 26 novembre scorso: l’abbandono del posto di lavoro era dovuto ad un’accesa lite scoppiata con il datore di lavoro (circostanza confermata da quest’ultimo). La sua utenza telefonica, inoltre, non risulta aver agganciato le celle di Chignolo D’Isola, luogo dove è stato ritrovato il cadavere della 13 enne. Questi riscontri hanno convinto gli inquirenti che la posizione dell’elettricista polacco sia del tutto estranea all’omicidio.

Yara Gambirasio, ultime notizie: Mohamed Fikri, “non sono un mostro”!

Si chiude definitivamente anche l’indagine sul marocchino Mohamed Fikri, “tratto in arresto” mentre cercava di raggiungere, a bordo di una nave, il paese africano dove vive la sua famiglia. Fikri ha rilasciato un’intervista nella quale difende se stesso da ogni, inqualificabile, accusa.

Non sono un mostro!“, avrebbe dichiarato il marocchino la cui posizione, dichiarano gli inquirenti, è totalmente estranea alla vicenda.Speriamo che nei prossimi giorni gli inquirenti arrivino ad un asvolta nelel indagini o si dovrà attendere, necessariamente, la relazione del medico legale sull’autopsia.

WebWriter