Quantcast

Gabri “Vasco Rossi mi lasciò perchè aspettavo un figlio da lui”

vasco-rossi-e-lorenzo-630x421

In tanti hanno amato la canzone di Vasco Rossi,Gabri”, ma pochi sanno quale storia si nasconda dietro quella melodia che ha fatto cantare milioni di giovani. La canzone fu ideata dal Blasco dopo una storia burrascosa vissuta con Maria Gabriella Sturani, che rimase incinta molto giovane e che Vasco Rossi lasciò. Per la prima volta la famosa Gabri, il cui vero nome è Maria Gabriella Sturani, un’intervista ha svelato di essere stata lasciata da Vasco perchè era incinta.

I due si erano lasciati proprio per questo motivo e Vasco ha riconosciuto il figlio avuto nell’ambito della relazione, Lorenzo, soltanto tra il 2003 e il 2004. La Sturani e Vasco si conobbero quando lei aveva 13 anni “Avevo 13 anni ed ero con mia cugina in un locale di Rimini, il Quinta dimensione, con un gruppo di amici: uno di loro conosceva Rossi” ha raccontato.

“Ma era l’estate del 1980, e io figurati se sapevo chi era quello lì. Un giorno mi passa sotto le mani un album con la faccia di questo qui e io dico: ma io lui lo conosco. Così scopro che quel tipo incontrato anni prima si chiamava Vasco Rossi, che faceva il cantante e che era abbastanza famoso. Così arriviamo all’11 luglio 1983, concerto al Baccara di Lugo. Incontro uno che lavora nel suo staff, Guido Elmi, amico di mio fratello. Gli dico di portarmi da Rossi. Lui conosce i miei, prova a farmi cambiare idea, poi si arrende e mi indica la stanza di Rossi. Io entro, chiudo la porta e gli dico: “Adesso non mi scappi””

Vasco Rossi, che è da poco uscito da una lunga malattia, la lasciò non appena lei rimase incinta “Quello, per Rossi, non era il momento giusto per diventare padre. Ma io decisi di tenere il bambino, forse per incoscienza, non so. Di certo non lo rimpiango”. Oggi però fra i due il rapporto è fantastico “Se Lorenzo è laureato lo deve a lui: a scuola era una frana, ma Rossi lo ha convinto a studiare, gli ha pagato l’università, e gli ha chiesto di impegnarsi per prendere la laurea, perché sarebbe stato il primo, in famiglia”