Gossippando: Bradley Cooper; Barbara d’Urso VS Lucarelli

Bradley Cooper: “Prima di diventare famoso, le donne non mi guardavano”

Non è facile pensare ad un Bradley Cooper meno affascinante, senza il suo stile inconfondibile e più anonimo. Ma così lo è stato, almeno prima del suo acclamato successo. Prima di diventare famoso, infatti, Cooper non era molto notato dalle donne e a quanto pare non era nemmeno molto glamour.

A dirlo è direttamente l’attore che ha confessato il suo insuccesso con il gentil sesso prima di diventare uno degli attori più famosi al mondo. Ora è tutto più facile, Bradley sta con una delle donne più sexy del pianeta, Irina Shayk e la sua relazione con la modella sembra andare a gonfie vele.

bradley-cooper

Bradley Cooper è giovane, bello e affascinante ed ha anche uno stile unico oltre che un savoir-faire inconfondibile. Di storie ne ha avute tante e da quando è diventato famoso è stato visto spesso girare con star e attrici davvero stupende. Adesso però ha trovato finalmente la sua anima gemella: la splendida Irina Shayk, considerata una delle donne più belle del mondo. I due sembrano una coppia perfetta.

Chi crederebbe che prima di diventare famoso Bradley Cooper non era molto notato, nonostante la sua bellezza? In pochi, effettivamente. Il successo, e i soldi, portano spesso a grandi risultati.

Barbara D’Urso vince il primo duello contro Selvaggia Lucarelli in tribunale

La battaglia tra Barbara d’Urso e Selvaggia Lucarelli ha i primi risvolti. La regina di Mediaset ha vinto il primo grado di giudizio dopo che, nel 2014, aveva denunciato l’opinionista tv per un post condiviso sui social in merito all’intervista rilasciata dalla conduttrice di Pomeriggio Cinque a Daria Bignardi nello studio de Le Invasioni Barbariche.

barbara-durso-vince-il-primo-duello-in-tribunale-contro-selvaggia-lucarelli
Barbara D’Urso e Selvaggia Lucarelli – Foto: Facebook:

Ora il tribunale di Milano ha stabilito che la blogger è colpevole del reato di diffamazione aggravata. L’avvocato di Barbara d’Urso, Salvatore Pino, ha commentato a caldo la sentenza di primo grado: “Il tweet – ha detto -, ultimo di una serie di commenti al vetriolo di pessimo gusto aveva indotto Barbara d’Urso a sporgere una querela. Nel corso del processo l’imputata si è sempre rifiutata di porgere le proprie scuse alla persona offesa. Al termine del processo, il tribunale, accogliendo le richieste della parte civile, ha riconosciuto l’esistenza della contestata diffamazione aggravata ed ha pertanto condannato Selvaggia Lucarelli alla pena di 700 euro di multa – ha proseguito -, oltre al risarcimento del danno e alla rifusione delle spese legali sostenute dalla persona offesa”.

Selvaggia Lucarelli ha prontamente commentato sui social: “Leggo di condanne, risarcimenti, mancate scuse (?!), beneficenza. Per la cronaca, è il primo grado e non ho dovuto liquidare la somma, ricorrerò in appello. Ci aggiorneremo eh”.

Lo scontro tra Barbara e Selvaggia in tribunale continua…

Antonio Santamato

Dottore in Comunicazione, video-editor di igossip.it.