Quantcast

Grande Fratello: Kiran Maccali finisce in manette

L’ex concorrente del Grande Fratello 12 Kiran Maccali è stato arrestato dai Carabinieri del comune di Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo.

Kiran Maccali finisce in manette- foto nonmidire.it

Entrato nella Casa del Grande Fratello, Kiran aveva raccontato la sua storia personale che tratteggiava un trascorso non molto facile. Il ragazzo dalle origini indiane aveva spiegato di aver un buon rapporto con i genitori adottivi, essere affascinato da sesso femminile e considerare l’amicizia come qualcosa di sacro.

Oggi quel bel ragazzo dall’accento bergamasco marcato è stato arrestato con accuse gravissime. È stata proprio la madre a chiamare le forze dell’Ordine a seguito di diversi episodi di maltrattamenti.

Quando i Carabinieri sono arrivati sul luogo hanno cercato di calmare Kiran Maccali, ma senza successo. Il ragazzo, in evidente stato di alterazione, ha reagito con forza e si è scagliato contro un agente.

Solo l’intervento di una seconda pattuglia di Carabinieri è riuscita a far tornare la situazione alla normalità, arrestando l’ex concorrente del Grande Fratello 12 con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, resistenza all’arresto e lesioni a pubblico ufficiale.

Nulla di grave per due Carabinieri feriti. Dopo un breve periodo in ospedale sono stati dimessi con cinque giorni di prognosi.

Il comportamento violento, purtroppo, non era un caso isolato. La madre adottiva di Kiran ha confermato che vi erano stati molti altri episodi preoccupanti in passato che le avevano destato molta preoccupazione. La riprova? Pare che Kiran, dopo l’arresto, abbia continuato con le violenze, prendendosela contro il cancello elettrico della caserma.