Quantcast

Gucci entra nel settore alta orologeria con una collezione composta da quattro linee

Nell’anno in cui celebra il suo centenario Gucci annuncia l’ingresso nel settore dell’alta orologeria con una collezione composta da quattro linee, ciascuna legata agli elementi classici del marchio: elementi naturali, flora e fauna, e naturalmente la doppia G. Il primo modello lanciato sul mercato è il Gucci 25H, con un numero caro al direttore creativo Alessandro Michele, il 25.

Anche il nuovo calibro, GG727.25 (il primo movimento sviluppato e realizzato dalla manifattura Kering situata a La Chaux-de-Fonds), ha numeri simbolici: il ‘7’ evoca un senso di completezza, il ‘2’ rappresenta equilibrio e cooperazione, e il ‘5’ simboleggia curiosità e libertà, ed è proposto sia in modelli in acciaio e incastonati a pavé che in due versioni tourbillon, in platino e oro giallo.

Ci sono poi i 5 modelli G-Timeless: Dancing Bees, con le api posizionate sul quadrante; Automatic, caratterizzato dal motivo dell’ape, quadrante in pietra e cinturini in pelle pregiata; la linea con fasi lunari e Pavé, modello automatico con diamanti incastonati e cinturino in coccodrillo. Del modello Grip sono realizzate cinque versioni in materiali preziosi e dotati del movimento “Jump Hour”.

La maison fiorentina non è nuova al settore: vi è presente già dal 1972, realizzando modelli in Svizzera, a La Chaux-de-Fonds, dove sono eseguiti il controllo qualità, l’assemblaggio e l’incastonatura dei diamanti; c’è poi la Fabbrica Quadranti situata nel Canton Ticino e il reparto design a Neuchatel.