Quantcast

I VIP che amano il gioco, in Italia e nel mondo

L’interesse per il gioco non tramonta mai. È una passione che coinvolge tutti, giovani e meno giovani, donne e uomini, persone di qualsiasi classe sociale.

Sono tantissimi sono i VIP che nel tempo libero si dedicano al gioco, alcuni vantando un talento non indifferente, tanto da arrivare a risultati da professionisti, o quasi.

Certi giocano da sempre, altri si sono avvicinati al poker e al mondo dei casinò grazie al proprio lavoro. Sono tanti infatti i film ambientati in una sala da gioco e molti gli attori che hanno imparato a giocare proprio per interpretare ruoli da asso del casinò.

Una volta imparato a giocare, sono diventati degli habitué delle sale da gioco anche nella vita reale. Così come capita a molti sportivi, che fuori dal campo cercano comunque il brivido della competizione al tavolo verde.

Il grande successo dei giochi da casinò online ha avvicinato milioni di persone al gioco, in totale comodità, senza farle nemmeno uscire da casa.

Tuttavia, molti VIP non rinunciano al gioco dal vivo. La visita al casinò resta per loro un evento sociale e mondano insostituibile, soprattutto negli Stati Uniti d’America.

Nei grandi casinò di Las Vegas non è raro trovare qualche socialite come Paris Hilton, o qualche grande star di Hollywood.

 Fonte: Pixabay

È il caso, ad esempio, di Matt Damon che nel 1998 è diventato il protagonista di uno dei film più noti in assoluto in materia di gioco, vale a dire “Rounders. Il giocatore”.

La passione per il gioco di Matt Damon è reale, molto forte e condivisa con uno dei suoi migliori amici, Ben Affleck, che in particolare sembra prediligere il blackjack.  

Matt Damon ha avuto un ruolo importante anche in un’importante saga dedicata al gioco, quella di Ocean’s Eleven, Ocean’s Twelve e Ocean’s Thirteen.

In questi film il gioco è al centro della narrazione. I protagonisti infatti preparano un complesso piano per rapinare alcuni dei casinò più ricchi di Las Vegas.

Tra gli attori principali compare anche Brad Pitt. Si racconta che il bello di Hollywood, tra un ciak e l’altro, non mancasse di giocare alle slot e su dilettasse spesso con una partitina a poker. In questo film è centrale anche la figura di George Clooney, che non solo ama gioco, ma che ha avuto anche grandi sogni imprenditoriali in questo settore.

Pochi anni fa, infatti, Clooney si era lanciato nel progetto di costruire un nuovo casinò a Las Vegas. Il piano non è andato in porto, ma la sua passione è rimasta vivissima.

Il gioco appassiona anche a tanti atleti e sportivi di ogni genere, come ad esempio il nuotatore statunitense Michael Phelps, o il tennista spagnolo Rafael Nadal.

Fonte: Pixabay

Quest’ultimo ha partecipato a diversi tornei di poker di beneficienza, dimostrando una certa abilità al tavolo verde.

Un altro sportivo che si è distinto per meriti come giocatore di poker è Neymar da Silva Santos Júnior, noto anche come Neymar.

Calciatore di fama internazionale, attaccante del Paris Saint-Germain e stella della nazionale brasiliana, dichiara di essere da sempre un grande appassionato di poker.

Condivide questo suo amore anche sui social, tanto da essere finito nelle polemiche in Brasile nel 2014 durante i mondiali di calcio.

Alcuni lo hanno accusato di dare più attenzione al poker che al gioco della sua nazionale. Un altro calciatore che condivide questo interesse è Radja Nainggolan, belga, ex giocatore della Roma, oggi centrocampista dell’Inter.

Anche tra gli italiani abbiamo diversi VIP giocatori da casinò, di cui molti sono donne. Katia Ricciarelli, ad esempio, ha raccontato più volte a televisioni e giornali del suo rapporto con il gioco. Ha frequentato molto assiduamente il casinò di Monte Carlo, giocando e vincendo anche grosse somme.

Tra tutti i giochi dichiara di prediligere il video poker, perché le dà calma e serenità. Altra grande giocatrice è Mara Maionchi, un personaggio che ha sempre avuto gran voglia di mettersi alla prova e più volte ha dichiarato di amare la sensazione adrenalinica del casinò e delle scommesse.

D’altronde, un grande talent scout è per indole uno scommettitore nato.

Tra i personaggi televisivi italiani più noti come giocatori figura anche Emilio Fede. Il giornalista e conduttore televisivo ha un passato glorioso al tavolo verde.

Il suo talento è conosciuto da molti, è stato infatti un frequentatore abituale di alcuni dei più importanti casinò europei.

Negli anni Novanta ha vinto alla roulette del casinò di San Remo quasi mezzo miliardo delle vecchie lire.

Qualche anno dopo al casinò di Saint Vincent ha portato a casa 1 milione di euro.