Quantcast

Il cinecomic Black Panther inaugura il primo cinema in Arabia Saudita

La proiezione del cinecomic Black Panther il prossimo 18 aprile nei nuovi cinema di Riyad in Arabia Saudita sarà un momento da ricordare perché porrà fine a un bando durato per ben 35 anni.

Black Panther- foto lesechos.fr

Il film della Marvel diretto da Ryan Cooler segnerà così una svolta epocale per i Paesi arabi, orfani del cinema dal 1983 a causa delle misure pro standard religiosi ultraconservatori.

Evidentemente la situazione in Arabia Saudita sta cambiando grazie alle riforme messe appunto dal principe ereditario Mohammed bin Salaman.

Lo scorso dicembre 2017 il principe aveva annunciato di aver rimosso il divieto della presenza di sale cinematografiche e aveva promesso nessuna distinzione di genere nei cinema.

Il ministro della Cultura e dell’Informazione Awwad bin Saleh Alawwad ha poi dichiarato: “L’apertura dei cinema fungerà da catalizzatore per la crescita economica e la diversificazione dell’intero Paese. Creeremo più di 30mila posti di lavoro entro il 2030, quando l’Arabia Saudita aprirà almeno 300 sale cinematografiche con oltre 2mila schermi, sviluppando in questo modo il settore culturale e di intrattenimento del Regno”.

Il compito di affascinare un’intera generazione è stato affidato proprio a Black Panther, uno dei dieci film che ha riscosso i maggiori incassi della storia (1.282.000.000 di dollari).

Il cinecomic diretto da Ryan Coogler sulla base di una sceneggiatura scritta assieme a Joe Robert Cole inaugurerà il cinema nel King Abdullah Financial District: una sala concerti è stata ristrutturata dall’AMC Theatres, una catena americana che conta di aprire entro il 2030 ben 100 sale in 25 città del paese.

La trama di Black Panther racconta la storia della salita al trono trono di Wakanda del giovane principe T’Challa, dopo la morte di suo padre mostrata in Captain America.

L’arrivo di due pericolosi nemici pronti a distruggere l’immaginaria nazione africana isolata ma tecnologicamente avanzata e ricca di giacimenti di vibranio porterà il principe T’Challa a indossare gli artigli di Black Panther.

Non è la prima volta che il giovane re usa l’identità segreta per fare giustizia: nella battaglia tra Stark e Rogers, il principe aveva già messo le sue abilità al servizio di Iron Man.

Questa volta, invece, T’Challa farà squadra con l’agente della CIA Everett K. Ross e con il corpo speciale wakandiano delle Dora Milaje, tra le quali figura anche l’amata Nakia.