Quantcast

Il figlio di Brigitte Nielsen ha una ditta di alcolici

brigitte-nielsen

Tempo fa Brigitte Nielsen, bellissima ex moglie di Sylvester Stallone, era stata pizzicata in un parco di Los Angeles mentre si sbronzava, scolandosi una bottiglia di vodka e vomitava sul prato. Intervistato da Lorella Cuccarini il figlio della Nielsen, Killian Gastineau, ha raccontato di possedere una ditta di alcolici “Lavoro con mio padre, è brutto da dire lo so, ma abbiamo una ditta di alcolici. Non vorrei fare collegamenti con mia madre.” ha detto Killian divenuto famoso in Italia per aver partecipato all’Isola dei Famosi

“Io ho visto questa notizia tramite Internet, ero preoccupato. Io ero a Milano e lei a Los Angeles, ho cercato di chiamarla ma non era raggiungibile. Poi l’ho sentita. Ha avuto un attimo di debolezza, mia madre beveva molto, quando diventava triste, beveva. Lei ha smesso quando ha conosciuto Mattia Dessì e ha anche smesso di fumare. E’ caduta in un momento in cui era triste e ha bevuto. Non l’ha fatto apposta, è stata debole e si è lasciata andare. I fotografi hanno saputo la notizia e le foto hanno fatto il giro del mondo. Per quanto possa sbagliare, resta sempre mia madre.”

“Mio padre faceva uso di steroidi, non era a posto con se stesso, mia madre poi ha conosciuto Raoul Meyer e io ho sempre visto lui come padre. Poi, un giorno mia madre mi ha detto che mio padre era Mark Gastineau. Ho avuto la curiosità di conoscerlo. A 20 anni, l’ho incontrato a New York. Ero agitato. Ho sentito subito delle somiglianze e ci è scappata la lacrima. Siamo stati insieme 3 giorni. Ci siamo scambiati i contatti ma non l’ho sentito più. Ma sono fortunato perché Raoul Meyer è la mia figura paterna, per me non è neanche un papà adottivo. Ho avuto la curiosità di conoscere il mio padre naturale ma non è andata bene. Vorrei ricominciare a sentire mio padre e vorrei una motivazione di questa scomparsa.”