Quantcast

Il tradimento è un illecito. E come tale va pagato

cuore spezzato: spezzare il cuore alla moglie può costare decisamente caro

Il tradimento non è solo un atto sconveniente, ma anche illecito. Chi tradisce deve pagare. E non con il divorzio. Ma con il denaro. Perché il tradimento è un Illecito Civile vero e proprio e quindi va considerato come tale. A deciderlo la Corte di Cassazione riguardo ala caso di una donna ligure che, dopo aver ricevuto il No dal Tribunale di Savona e da quello di Genova ha trovato un Giudice consensiente nella Corte di Cassazione e ha ottenuto quella che secondo lei era la dovuta giustizia. Dunque, la donna tradita dal marito furbacchiotto, ha chiesto la separazione e le è stata accordata in modalità consensuale. Ma la signora riteneva di aver subito molto di più di un tradimento, un vero e proprio danno fisico. La sua salute è stata compromessa dall’atto fedifrago del marito. E, dopo i 2 no delle corti LIguri, un Giudice l’ha assecondata.

Ma cosa cambia da prima? Beh, qualcosa cambia, eccome. Adesso tradire costerà molto di più. E non in senso morale, ma in quello economico. Dopo questa sentenza si scommette che saranno molte le persone tradite che cercheranno di ottenere un risarcimento dello stesso tipo. In sostanza adesso, per chiedere un risarcimento da corna, si può fare un semplicissimo processo civile, ad azione diretta per ottenere il risarcimento sperato. Praticamente si può ottenere il risarcimento da corna senza bisogno di passare per il Giudice delle pratica di separazione. Quindi fare la corna non è consigliato. Non solo perché si può incorrere nel divorzio, ma perché si può essere anche costretti a pagare. Perché, come dice il Giudice che ha emesso la sentenza, il rapporto marito moglie è regolato da adempimenti giuridici e come tale la violazione di questi diritti è un illecito civile che da luogo al risarcimento dei danni matrimoniali. Che dire… pensateci bene prima di fare una scappatella, che a ritrovarsi in ‘braghe di tela’ ci vuole poco…