Quantcast

Inter: arriva Stramaccioni, Ranieri fa le valigie

Stramaccioni Inter

Giornata intensa quella trascorsa ieri da Massimo Moratti. Il presidente nerazzurro in questa stagione ha dovuto riflettere su molte cose e il più delle volte si è ritrovato a fare scelte piuttosto sbagliate. L’ennesima sconfitta subita però dalla sua Inter, contro la rivale storica bianconera, ha non poco infastidito ulteriormente il presidente nerazzurro. Sembrava insomma che Ranieri potesse terminare la stagione, ma nella tarda serata di ieri Moratti ha deciso di esonerare l’allenatore italiano e di puntare sul giovane Stramaccioni.

Il presidente nerazzurro è rimasto probabilmente molto colpito da quello che è riuscito a fare il giovane allenatore romano con la Primavera nerazzurra, che si è aggiudicata domenica pomeriggio la Champions League dei giovani. Una vittoria di prestigio e di grande carattere che ha non poco impressionato il numero uno nerazzurro. Arriva così Stramaccioni sulla panchina dell’Inter, mentre Ranieri ha fatto già le sue valigie. Non si è trattato di un vero e proprio esonero, ma di risoluzione consesuale del contratto per l’ormai ex tecnico nerazzurro.

Con Stramaccioni, che è davvero molto giovane, l’Inter potrà permettersi di fare esperimenti sui propri giovani in questi ultimi due mesi di campionato, tanto ormai gli obiettivi non sembrano essere più raggiungibili. Si può insomma al massimo ambire solo all’Europa League. La nuova strategia dell’Inter quindi è più che chiara, puntare tutto sui giovani per cercare di costruire una nuova squadra competitiva, anche se per le vittorie molto probabilmente bisognerà attendere ancora un pò di anni.